Col radar israeliano l’India si gioca i missili Meteor sul caccia Tejas

31_PPara_LCATejasDivision

La decisione di Nuova Delhi di dotare i nuovi caccia Hindustan Tejas Mk1A del radar israeliano Elta ELM-2052 priverà il velivolo indiano della possibilità di venire equipaggiato col missile aria-aria a lungo raggio MBDA Meteor.

Il contratto firmato il 26 ottobre scorso tra Hindustan e Israel Aerospace Industries IAI, è stato aspramente criticato da ambienti militari e di stampa indiani proprio a causa delle limitazioni operative imposte da questa scelta al caccia Tejas (nella foto in alto).

1-image-26

MBDA, società europea che costruisce il Meteor, ha ripetutamente detto all’Aeronautica Indiana (IAF) che avrebbe integrato il missile Meteor sul caccia Tejas solo se fosse stato adottato un radar a scansione elettronica europeo.

Nelle cinque lettere ufficiali inviate quest’anno da MBDA ai vertici dell’Aeronautica indiana la società missilistica europea aveva evidenziato le preoccupazioni circa la sicurezza delle sue tecnologie se il Meteor fosse stato integrato con il radar israeliano sottolineando nel febbraio scorso che il Meteor “è già stato integrato con successo su tre principali piattaforme (Rafale, Typhoon e Gripen) con radar Aesa e sensori europei.

Del resto l’IAF ha ordinato 40 caccia Tejas Mk 1 ma ha valutato che radar e missili israeliani non forniscano un vantaggio decisivo per il combattimento aereo.

yourfile

Nel settembre 2015, IAF, HAL e Ministero della Difesa hanno concordato le specifiche per una nuova versione migliorata denominata Tejas Mark 1A, con cinque miglioramenti specifici, tra cui il radar AESA e il missile Meteor. Lo scorso dicembre, il Ministero della Difesa ha approvato l’acquisto di 83 nuovi caccia Tejas Mark 1A da dotare dei missili MBDA Meteor (a lungo raggio, fino a 250 chilometri) e ASRAAM (a corto raggio).

Nel 2017 l’IAF ha emesso una gara d’appalto formale con richiesta di proposta (RFP) ma non ha formalmente impedito alla società HAL, prime contractor del programma e produttrice del Tejas, di selezionare il radar israeliano ELM 2052 AESA a discapito dei due radar europei AESA offerti dalla francese Thales e dalla svedese Saab.

Una scelta inspiegabile se non ricordando caos e contraddizioni che tradizionalmente caratterizzano l’acquisizione di sistemi d’arma in India, tenuto conto che il radar Thales RBE2 e il missile Meteor sono già integrati nel caccia Rafale di Dassault, che l’IAF ha da tempo in animo di acquisire.

Foto HAL, MBDA e DGA

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password