Leonardo rafforza la squadra di vertice e incorpora Sistemi Dinamici

maxresdefault

L’Amministratore Delegato di Leonardo, Alessandro Profumo, ha comunicato al Consiglio di Amministrazione il rafforzamento della squadra di vertice al fine di garantire una maggiore spinta alla realizzazione degli sfidanti obiettivi del Piano Industriale e di una crescita sostenibile nel lungo termine, attraverso l’innovazione tecnologica e il miglioramento del posizionamento nel mercato di riferimento dell’AD&S (Aerospazio, Difesa e Sicurezza).

Risponde a questi obiettivi la costituzione di tre nuove Unità Organizzative, a diretto riporto dell’Amministratore Delegato:

 “Chief Strategic Equity Officer”, affidata a Giovanni Soccodato, per la governance ed il coordinamento delle partecipazioni e delle joint venture strategiche e delle operazioni di M&A

 “Strategy & Market Intelligence”, affidata a Enrico Savio, per la definizione delle linee di indirizzo strategico e del posizionamento competitivo di Gruppo

 “Chief Technology & Innovation Officer”, affidata a Roberto Cingolani, per l’indirizzo e la gestione dell’evoluzione delle tecnologie innovative di Gruppo.

Sempre ieri il Consiglio di Amministrazione di Leonardo ha approvato il progetto di fusione per incorporazione in Leonardo S.p.a di Sistemi Dinamici S.p.A. – società d’ingegneria, direttamente e interamente controllata, operante nel settore dello sviluppo, della produzione e della vendita di aeromobili a pilotaggio remoto.

0L’operazione si inquadra nel complessivo progetto One Company di razionalizzazione strategico/societaria di alcuni asset rientranti nel core business Aerospazio, Difesa e Sicurezza, in funzione di una più efficiente ed efficace operatività delle attività industriali di Leonardo a completamento del processo di integrazione/interazione tra le due società avviato nel 2016 con l’acquisizione del pieno controllo di Sistemi Dinamici. Il business di Sistemi Dinamici confluirà nella Divisione Elicotteri.

Il progetto di fusione per incorporazione è stato approvato in data odierna anche dal Consiglio di Amministrazione di Sistemi Dinamici.
Ai sensi della disciplina vigente, l’operazione verrà successivamente sottoposta all’Assemblea straordinaria della società incorporanda e al Consiglio di Amministrazione di Leonardo.

L’operazione di fusione – con applicazione delle semplificazioni previste dalla normativa per le operazioni di concentrazione di società interamente possedute – è basata sugli ultimi bilanci d’esercizio approvati dalle due società (bilanci al 31 dicembre 2018), avrà effetto – anche ai fini contabili e fiscali – con decorrenza dal 1° gennaio 2020 e non comporterà per Leonardo alcuna emissione di nuove azioni, né assegnazione di azioni della stessa. Non è, inoltre, prevista alcuna modifica dello Statuto sociale
di Leonardo.

La documentazione inerente alla descritta operazione verrà messa a disposizione del pubblico nei termini e con le modalità di cui alla vigente disciplina.

La suddetta operazione (“di minore rilevanza”) beneficia dell’esenzione dall’applicazione della “Procedura per le Operazioni con Parti Correlate” adottata dal Consiglio di Amministrazione di
Leonardo, prevista per le operazioni poste in essere con società controllate, ai sensi dell’art. 14, comma 2 del Regolamento Consob n. 17221/2010 (e s.m.i.) e dell’art. 11.2, lett. e) della citata
Procedura.
Inoltre, si rende noto che il Collegio Sindacale di Leonardo ha confermato la sussistenza dei requisiti di indipendenza previsti dalla legge (art. 148, comma 3, TUF) e dal Codice di Autodisciplina (artt. 3.C.1 e 8.C.1) in capo a Luca Rossi, a seguito della relativa nomina alla carica di Sindaco Effettivo e Presidente dell’organo di controllo da parte dell’Assemblea degli Azionisti del 16 maggio 2019. Ai
sensi del Codice, gli esiti delle verifiche svolte sono stati resi noti in data odierna al Consiglio di Amministrazione della Società.

Fonte: comunicato Leonardo

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password