Ampi avvicendamenti ai vertici dell’intelligence di Damasco

Syrian youths walk past a billboard showing a picture of Syrian President Bashar al-Assad wearing sunglasses while dressed in a Field Marshal's camouflage fatigues, on display in the centre of the capital Damascus on July 9, 2018, with a caption below reading in Arabic: "If the country's dust speaks, it will say Bashar al-Assad." / AFP PHOTO / LOUAI BESHARA

Cambio al vertice degli apparati di sicurezza in Siria: secondo quanto riportato l’8 luglio dalla stampa siriana filo-regime, il presidente Basharal-Assad ha sostituito il potente generale Ali Mamlouk alla guida della Sicurezza nazionale, nominandolo vice presidente; al suo posto è stato chiamato il generale Mohammed Dib Zaitoun, molto vicino al capo del regime di Damasco.

Nel valzer di poltrone a Damasco, coinvolto anche il generale Ghassan Ismail, nominato alla guida dell’intelligence dell’aeronautica, sostituendo Jamil Hassan, mentre il generale Hussam Louqa presiederà il Direttorato generale dell’intelligence, ex incarico di Zaitoun.

Tra i nominati, anche il generale Nasser al-Ali, prossimo comandante del dipartimento di Sicurezza politica, mentre il generale Nasser Dib è stato chiamato alla testa della Sicurezza Criminale. Come ricorda il sito Al-Araby Al-Jadeed, il cambio al vertice degli apparati di sicurezza, che non è stato confermato ufficialmente dal regime, arriva alla luce degli scarsi progressi registrati dalle truppe lealiste nell’offensiva che da due mesi portano avanti contro i ribelli jihadisti nella provincia nord-occidentale di Idlib.

(con fonte AGI)

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password