Tensioni nel Mediterraneo Orientale: la fregata (FREMM) Fasan a Cipro

Virginio

Dall’8 al 10 febbraio la fregata Virginio Fasan (tipo FREMM) della Marina Militare è in sosta nel porto di Larnaca, Cipro.  Secondo quanto reso noto dalla Marina Militare “Nave Fasan sta conducendo un’operazione di pattugliamento nel Mar Mediterraneo Orientale per svolgere attività di presenza e sorveglianza degli spazi marittimi, in rispetto del diritto internazionale e a tutela degli interessi nazionali”.

Nelle ultime settimane le acque intorno a Cipro sono tornate “calde” a causa delle operazioni di esplorazione energetica effettuate da una nave turca all’interno delle acque cipriote e in particolare nel settore assegnato dal governo di Nicosia alle compagnie energetiche francese Total e italiana ENI.

Parigi ha già da tempo inviato cospicue forze navali nel Mediterraneo Orientale, inclusa la portaerei De Gaulle, che hanno effettuato esercitazioni con le marine greca e cipriota.

Il comunicato aggiunge che “la presenza nel porto di Larnaca rientra nell’ambito delle attività di Diplomazia Navale – Naval Diplomacy, peculiarità della Marina Militare, svolte nel settore della cooperazione internazionale e del dialogo tra i Paesi dell’area, con cui l’Italia intrattiene importanti rapporti politico-diplomatici, economici e industriali”.

Nave Virginio Fasan (F 591), al comando del capitano di fregata Daniele Vailati è la seconda delle unità classe FREMM, nonché la prima in configurazione ASW (Anti Submarine Warfare). Costruita nello stabilimento Fincantieri di Riva Trigoso, è stata varata il 31 marzo 2012 e, in seguito, trasportata allo stabilimento di Muggiano (La Spezia) per il completamento dell’allestimento e le prove di collaudo. La fregata Fasan è stata consegnata alla Marina Militare il 19 dicembre 2013 e, attualmente, si trova alle dipendenze del Comando della Prima Divisione Navale, con sede a La Spezia.

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password