Prosegue in Russia l’aggiornamento dei Sukhoi Su-24 algerini

88133426_3453923044634205_1795265569172226048_o

L’Aeronautica Algerina sta proseguendo il programma di revisione e ammodernamento della sua flotta di aerei da attacco Sukhoi Su-24 annunciato nel luglio scorso: i primi sei velivoli sono attualmente fase di revisione e aggiornamento nello Stabilimento di riparazione aeronautica 514 nei pressi della città russa di Rizhev.

sddefault

Le fotografie pubblicate da Scramble Magazine mostrano 6 Su-24MK/MK2 (“Fencer” per la NATO) in fase di revisione:  l’Aeronautica Algerina acquisì circa 35 Su-24 di cui 4 in versione da ricognizione MR e di questi dovrebbero restrarne oggi operativi almeno due dozzine.

Si ritiene che l’intera flotta verrà ammodernata e aggiornata nella struttura di Rzhev portando i “Fencer” alla versione Su-24M2 – la stessa impiegata dalla Forza Aerospaziale Russa (che li ha schierati anche in Siria) e dall’Aeronautica Siriana.

L’aggiornamento include l’aggiunta del sistema di navigazione e attacco SVP-24 Gefest che incorpora nuovi sensori, il sistema di posizionamento globale GLONASS e altre modifiche che consentiranno una maggiore precisione nell’impiego di  bombe e missili.

Il sistema SVP-24 consente al Su-24 di utilizzare munizioni non guidate meno recenti ma con una precisione molto maggiore, mantenendo così i costi al minimo. Calcola la posizione del velivolo monitorando condizioni meteorologiche, velocità, angolo di attacco e tutti i dati necessari (che può ricevere anche da droni, altri velivoli o stazioni a terra e in mare) per un lancio ottimale delle armi fino a 5.000 metri di altitudine.

Non sono necessari marcatori laser o modifiche alle bombe a caduta libera.

1028194688

Il sistema SVP-24 è stato utilizzato dai Su-24 russi in Siria (nella foto sopra) e apparentemente proprio il suo successo ha spinto l’Algeria ad aggiornare i suoi aerei.

L’SVP-24 Gefest è stato montato dai russi anche sui velivoli da attacco al suolo Sukhoi Su-25 e sui bombardieri Tupolev Tu-22M3, sui caccia imbarcati Sukoi Su-33 oltre che sugli elicotteri Kamov Ka-50 e Ka-52.

Foto: Scramble Magazine, Ministero Difesa Algerino e Ministero della Difesa Russo

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password