MBDA svilupperà il nuovo missile per l’elicottero da combattimento Tiger

1605269119_mht-sur-tigre

Il ministro francese delle Forze Armate, Florence Parly , ha annunciato che MBDA svilupperà il programma Future Tactical Air-to-Surface Missile (MAST-F) come principale armamento aria-terra dell’Esercito Francese per l’elicottero da combattimento Tiger.

MBDA è stata selezionata dopo aver proposto alla Direction Générale de l’Armement (DGA – French Procurement Agency) il suo concetto MHT/MLP (Missile Haut de Trame / Missile Longue Portée – missile di alto livello/missile mobile a lungo raggio) che si basa sulle tecnologie dell’MMP di medio raggio, il primo missile terrestre di quinta generazione entrato in servizio.

La sua architettura modulare consente una facile integrazione dell’MHT/MLP su una varietà di piattaforme di combattimento terrestri o aeree oltre al Tiger.

L’MHT/MLP è caratterizzato da una elevata efficacia operativa. Un peso inferiore del 20% rispetto ad altri missili della sua categoria consente un risparmio di peso di quasi 100 chili per l’elicottero Tiger, che può trasportare fino a otto missili in configurazione di combattimento. Sfruttare questo risparmio di peso aumenta la capacità di carburante del Tiger e quindi la sua persistenza sul campo di battaglia .

L’MHT/MLP ha una portata di oltre 8 chilometri, anche se lanciato da una piattaforma fissa a bassa quota. La sua testata multieffetto può gestire un’ampia varietà di bersagli, dai moderni carri armati alle infrastrutture di combattimento rinforzate.

L’MHT/MLP opera giorno e notte, anche in modalità BLOS (Beyond Line of Sight), con un collegamento dati a due vie che invia all’operatore le immagini dal cercatore ottico e infrarosso ad alta risoluzione del missile. L’equipaggio del Tiger può utilizzare queste immagini per scegliere il punto di impatto del missile o per selezionare un nuovo bersaglio in volo, rendendo l’arma adatta a situazioni fluide sul campo di battaglia.

Commentando il lancio del programma, il CEO di MBDA Eric Béranger ha dichiarato: “Il missile MHT/MLP combina le nuove tecnologie, sviluppate con il supporto della DGA, con i componenti collaudati dell’MMP, rendendolo un efficace missile tattico da combattimento negli scenari terrestri odierni. Offre una flessibilità di utilizzo senza pari nelle odierne forze armate, riducendo al minimo i rischi di sviluppo. E con la sua progettazione tutta europea, il programma MHT/MLP contribuirà pienamente agli obiettivi di autonomia strategica fissati dalla Francia e dall’Unione europea “.

“Con quasi 350 posti di lavoro all’anno nei prossimi cinque anni e circa 250 posti di lavoro annuali in Francia durante i primi 10 anni della sua produzione, lo sviluppo e la produzione di questo nuovo missile aiuterà a mantenere la base industriale e tecnologica nazionale, in particolare nella regione del Centro “, ha aggiunto.

(con fonte comunicato MBDA)

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password