MBDA testa la combinazione tra il missile MMP e il drone Novadem NX70

1

MBDA ha effettuato la prima dimostrazione delle capacità operative del LYNKEUS Dismounted, comprendente il missile terrestre MMP in configurazione “fanteria” e un drone Novadem NX70 collegato via radio al proprio terminale d’arma.

Effettuato con il supporto dell’Esercito francese e della Direction Générale de l’Armement (DGA) presso il campo militare di Canjuers nel sud della Francia, il test a fuoco simulava l0ingagfgio di un bersaglio oltre il raggio visivo.

Durante questa dimostrazione, il drone ha consentito il rilevamento e l’identificazione di un carro armato situato al di fuori del campo visivo dell’operatore del Missile a medio raggio MMP. Il trasferimento delle coordinate del bersaglio alla stazione di tiro MMP ha illustrato la possibilità di ingaggiare un bersaglio non visto direttamente dall’operatore. Il missile è stato “agganciato” al bersaglio durante il volo dall’operatore MMP dopo aver rilevato il carro armato tramite il flusso video dal seeker del MMP, che è stato continuamente trasmesso alla stazione di tiro tramite fibra ottica. Il test si è conclusa con un colpo diretto sul bersaglio.

Secondo un comunicato di MBDA “questo test conferma le capacità offerte da LYNKEUS per la qualità e il controllo della catena di informazioni che va dal drone alla stazione di fuoco e la precisione dell’estrazione delle coordinate per il bersaglio.

Philippe Gouyon, Consigliere militare presso MBDA, ha dichiarato: “Questo test conclude anche un anno di valutazione tattica condotta con l’Esercito e Novadem che esplora tutte le capacità del sistema e consente a MBDA di proporre una combinazione MMP/drone che soddisfa le esigenze di osservazione a distanza e designazione di bersagli delle unità di prima linea”.

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password