Iraq: 5000 ore di volo per il C-27J JEDI del Task Group Albatros

1. Lancio BAM VFP1 4 Blocco 2SC19 _ (002)

In occasione della visita del Comandante di IT NCC AIR e Task Force Air Kuwait, colonnello Luca Giuseppe Vitaliti, dal 2 al 5 febbraio 2021, il Task Group Albatros, comandato dal maggiore Chiara P., ha celebrato l’importante traguardo delle 5000 ore dell’EC-27J “JEDI” dell’Aeronautica Militare volate dal 10 agosto 2016 in supporto dell’Operazione “Inherent Resolve” (OIR) in Iraq, equivalenti a circa 210 giorni di copertura ininterrotta dei cieli dell’Iraq, conseguiti dopo oltre 1000 sortite volate contro la minaccia DAESH.

Il personale del Task Group Albatros è costituto da uomini e donne dell’Aeronautica Militare che concorrono per esprimere una capacità unica nel suo genere profondendo le migliori tradizioni del trasporto aereo e della guerra elettronica.

20210208_5000oreTFAlbatros

L’EC-27J JEDI (Jamming and Electronic Defense Instrumentation) dell’Aeronautica Militare è la variante da Guerra Elettronica del velivolo da trasporto C-27J Spartan.

Esso svolge missioni di sorveglianza, protezione e supporto nello spettro elettromagnetico: è in grado infatti di condurre un ampio ventaglio di missioni per il contrasto della minaccia elettromagnetica, concorrendo, in particolare, alla lotta contro gli ordigni esplosivi improvvisati ed i sistemi aeromobili a pilotaggio remoto, ed operare anche in supporto di operazioni di Personnel Recovery.

Dal punto di vista operativo, il sottosistema su cui si basa la capacità l’EC-27J è brevettato dalla Forza Armata, che ha realizzato ricorrendo a professionalità interne apparati montati su pallet standard NATO che consentono di riconfigurare il velivolo per la capacità “JEDI” attraverso il “roll-on e roll-off”.

Trattasi di piattaforma unica nel suo genere, le cui capacità sono particolarmente apprezzate dalla Coalizione anche considerando che l’assetto italiano è l’unico non statunitense specializzato per l’assolvimento di missioni di Electronic Support e Protection.

L’impiego operativo del J.E.D.I. è iniziato con l’Operazione “I.S.A.F.” in Afghanistan e, considerati i brillanti risultati conseguiti, è proseguito in supporto di OIR.

L’EC-27J J.E.D.I. è un bimotore “turbo propeller” con avionica di ultima generazione “glass cockpit”, con capacità Night Vision Goggles ed è dotato di una moderna suite di autoprotezione.

20210208_5000oreTFAlbatros123

Oltre al Task Group Albatros con il EC-27J JEDI, IT NCC AIR annovera tra gli assetti dell’Aeronautica Militare alle dipendenze anche il Task Group KC-767 “Breus”, il Task Group Predator “Araba Fenice” ed il Task Group Tornado “Devil”

In questo contesto opera l’Italian Integrated Multisensor Exploitation Cell (I2MEC), inquadrata nell’IT NCC AIR – TASK FORCE AIR KUWAIT, con il compito di raccogliere, analizzare, integrare e disseminare le informazioni acquisite dai diversi sensori ISR (Intelligence, Sorveglianza e Ricognizione) dell’Aeronautica Militare, sotto forma di immagini aerofotografiche ad alta risoluzione e flussi video in near real time, disponibili in teatro operativo.

L’ampia gamma di capacità e sinergie distillate in IT NCC AIR e Task Force Air Kuwait contribuisce quotidianamente nell’ambito della Coalizione a:

  • proteggere ed assistere la popolazione irachena dalle cellule DA’ESH ancora attive
  • creare le condizioni per la stabilizzazione dell’area supportando le autorità irachene nel contrasto al DA’ESH, in coordinamento con le forze di sicurezza
  • supportare iniziative politico-diplomatiche per il rapido superamento dello stato di conflittualità.

 

Fonte: Magg Giulio Finotti – Task Force Air Kuwait – Aeronautica Militare

 

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password