I Carabinieri addestrano le compagnie Darawish della Polizia Somala

ef657508-ab4a-4255-8ef7-4408b2af6bf219. swat arresto criminaleMedium

Presso l’Accademia della Polizia di Gibuti, si è svolta una esercitazione complessa che ha visto protagoniste le 80 unità delle Darawish finora addestrate dai Carabinieri della MIADIT Somalia 14.

Le Darawish sono le Unità Mobili della Somali Police Force (SPF), specializzate in attività di Stability Police, Ordine Pubblico e Interventi ad alto rischio, a composizione inter-clanica, schierate principalmente nella Capitale Mogadiscio e destinate a divenire fondamentali per la stabilità e la tutela dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica della Somalia.

347cb8f8-132b-4d4c-8062-9e8009aaa33a16. op preparazioneMedium

militari della MIADIT 14, alle dipendenze del Colonnello Giuseppe Corso, hanno realizzato un complesso scenario operativo ove le forze somale in addestramento hanno evidenziato capacità e determinazione nel corretto “uso progressivo della forza” nelle attività di ordine pubblico.

L’espressione “uso progressivo della forza” o “indice d’azione” identifica comunemente la “scala del confronto” tra le forze di polizia e gli antagonisti ed indica i gradi della progressione o della regressione del confronto.

Lo scenario, realizzato dal Comandante della Training Unit Maggiore Marco Crescenzi, prevedeva quattro differenti fasi: Protezione di Soggetti ad alto rischio, Ordine Pubblico, Intervento Armato e Tecniche Operative Speciali del Fire Fighting, interconnesse tra di loro al fine di mostrare le corrette modalità circa l’uso progressivo della forza.

5bbe8d83-7177-412b-90c3-832ad5bd74c824. commento all'esercizio in corsoMedium

In ogni parte dello scenario venivano evidenziati i livelli che esprimono il cosiddetto “indice di azione”: il dialogo innazitutto, l’allontanamento del sospetto, il controllo meccanico (arresto ed ammanettamento), l’impiego di armi non letali (tonfa o gas).

Per concludere l’evento addestrativo, sono state mostrate le tecniche operative speciali per la difesa da ordigno incendiario (Fire Fighting). Un team selezionato di militari somali ha eseguito le tecniche dello spegnimento delle fiamme sulla persona fra lo stupore delle autorità presenti ed il plauso dei poliziotti gibutiani.

Alla sessione dimostrativa hanno assistito il Generale di Brigata Andrea Paris, Vice capo del II reparto del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, il Colonnello Andrea Torzani, Capo Ufficio Polizia Militare e di Stabilità, il Capo della Polizia Somala Maj. Gen. Abdi Hassan Mohamed Hijar accompagnato da una delegazione di alti ufficiali del suo staff.

Nell’occasione il Gen. Paris ha evidenziato come la cooperazione addestrativa tra i due Paesi si sia negli anni rafforzata a tal punto da creare un legame di amicizia inscindibile, non solo tra le due Nazioni, ma tra l’Arma dei Carabinieri e le forze di Polizia Somale. Gli istruttori dell’Arma hanno addestrato nelle MIADIT Somalia oltre 2600 poliziotti somali.

Il Comandante della Polizia Somala Maj. Gen. Abdi Hassan Mohamed Hijar, da parte sua, ha evidenziato l’eccellente livello dell’addestramento fornito alle proprie truppe e gli ottimi risultati ottenuti in così breve lasso di tempo, auspicando che tale collaborazione militare possa continuare ancora a lungo.

Il Generale di Brigata Andrea Paris ha infine voluto ringraziare i Carabineri della MIADIT 14 congratulandosi per il lavoro svolto ed augurando un buon proseguimento con i corsi in programma.

Fonte: Stato Maggiore Difesa

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password