Test quasi completati per il MiG 35

5_MiG-35 (002)

 

 

Il più moderno caccia da combattimento multiruolo del bureau MiG, noto come MiG-35, sta effettuando gli ultimi test di Stato. Lo ha reso noto in maggio Musheg Baloyan, Direttore dei programmi MiG-29M e MiG-35 della MiG Aircraft Corporation (parte della United Aircraft Corporation).

«Il MiG-35 è nella fase finale delle prove congiunte di Stato e a tal proposito è stato rilasciato un certificato preliminare per l’avvio della produzione di un lotto pilota del nuovo caccia. Il personale di volo si è trovato molto bene col nuovo caccia poiché è molto facile da pilotare. Ci sono stati dei problemi che sono sorti nel processo di funzionamento del velivolo ma li stiamo prontamente risolvendo insieme al nostro cliente [il Ministero della Difesa russo]» – ha detto Baloyan intervistato dalla TASS in occasione del recente 30° anniversario della pattuglia acrobatica degli Strizhi (Swift, o Rondoni) attualmente dotata di MiG-29 (nella foto sotto).

Occasione propizia per evidenziare la proposta di dotare il team acrobatico dei nuovi MiG-35. La società ha infatti contattato il Ministero della Difesa russo con una proposta per equipaggiare il gruppo acrobatico Strizhj con l’ultimo nato della famiglia dei Fulcrum.

5_Strizjy (002)

Il programma di armamento statale prevede la consegna del MiG-35 alla Forza Aerospaziale russa (VKS) e la società è pronta a sostituire la flotta di aerei MiG-29 con il nuovo MiG-35.

Baloyan ha ricordato le precedenti dichiarazioni del Vice capo della VKS Andrei Yudin, secondo cui il gruppo aereo Strizhj attualmente operante sui MiG-29 dovrebbe essere uno dei primi reparti di volo a ricevere i nuovi MiG-35 dopo il completamento dei test di Stato attualmente in corso presso la base aerea di Akhtubinsk.

D’altra parte i cugini dell’altro team acrobatico militare, i Russian Knights, hanno visto nel giro di pochi anni il passaggio dal vecchio Sukhoi Su-27 ai moderni Su-30SM fino ai recentissimi Su-35.

Il MiG-35 (“Fulcrum-F” per la NATO) è la variante più moderna e potenziata della famiglia dei Fulcrum: caccia multiruolo di generazione “4++”, è stato sviluppato sulla base delle varianti K/KUB/M/M2 del Mig 29.

E’ dotato di un radar AESA Phazotron Zhuk-MAE fornito di sistemi più resistenti alle ECM capace di ingaggiare fino a dieci obiettivi potendone attaccare quattro contemporaneamente e con una gamma di armi aria-aria e aria-terra sensibilmente ampliata, sistemi di volo fly-by-wire, 2 motori Klimov RD-33MKB a spinta vettoriale, avionica migliorata e sonda per il rifornimento in volo.

Foto MiG

 

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978 e laureato all'Università di Parma in Scienze della Comunicazione, ha collaborato dal 1998 con Rivista Aeronautica e occasionalmente con JP4 e Aerei nella Storia. Dal 2003 collabora con Analisi Difesa occupandosi di aeronautica e industria aerospaziale. Nel 2013 è ospite dell'Istituto Italiano di Cultura a Mosca per discutere la propria tesi di laurea dedicata a Roberto Bartini e per argomentare il libro di Giuseppe Ciampaglia che dalla stessa tesi trae numerosi spunti. Dall'aprile 2016 cura il canale Telegram "Aviazione russa - Analisi Difesa" integrando le notizie del sito con informazioni esclusive e contenuti extra provenienti dalla Russia e da altri paesi.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password