Sukhoi Su-35 per la pattuglia acrobatica Russian Knights

1RusKni_Su-35_MoDRusso (002)

Quattro anni; tanto è bastato alla principale pattuglia acrobatica russa Русские Витязи (Russkie Vitjazi, Russian Knights o Cavalieri russi per ottenere i nuovi caccia Sukhoi Su-35; così come abbiamo anticipato in esclusiva lo scorso mese sul nostro canale Telegram.

Si perché già nell’ottobre del 2015 i Russian Knights erano stati destinatari dei primi quattro nuovissimi caccia biposto multiruolo Sukhoi Su-30SM realizzati dalla PJSC Irkut Corporation di Irkutsk, dotati di numeri di coda blu “30”, “31”, “32” e “33” (con numeri di serie rispettivamente 10MK5 1313, 1314, 1318 e 1319), e nel novembre del 2016, appena un anno dopo, era stata completata la consegna di ulteriori quattro Su-30SM con i numeri di coda blu “34”, “35”, “36” e “37” (e numeri di serie 10MK5 1320, 1401, 1402 e 1407) per un totale di otto nuovi caccia biposto Su-30SM.

A confermare la notizia che girava negli ambienti già dallo scorso marzo è stata una fonte del settore industriale all’agenzia RIA Novosti: – “E’ così, [i Russian Knights] riceveranno quattro Sukhoi Su-35 e al contempo il gruppo continuerà a volare sugli attuali caccia Su-30SM.”

Nessun’altra informazione invece in merito alla decisione della Difesa russa di destinare ai Russian Knights i nuovissimi caccia e pertanto possiamo ipotizzare questa scelta con alcune motivazioni. Innanzitutto la necessità di volare con dei velivoli monoposto; ricordiamo infatti che fino all’arrivo dei nuovi Su-30SM (velivoli esclusivamente biposto), i Russian Knights erano equipaggiati con un mix di Su-27P (monoposto) e UB (biposto).

In secondo luogo i due caccia rappresentano le versioni più recenti e di conseguenza più vendute all’estero della famiglia dei Flanker con una sostanziale differenza: il Su-30SM è realizzato dalla PJSC Irkut Corporation di Irkutsk, mentre il Su-35 è realizzato dalla KnAAPO sita a Komsomolsk-on-Amur, due aziende comunque rivali.

Non è escluso pertanto che quest’ultima possa aver sollecitato la Difesa russa a ottenere un ordine (seppur minimo di soli 4 velivoli) per equipaggiare i Russian Knights e non solo per la mera vendita delle quattro piattaforme quanto per il ritorno d’immagine rappresentato dalle esibizioni in volo della pattuglia stessa.

Mentre i Su-30SM (ad un prezzo chiaramente più basso) stanno difatti ottenendo discreti successi di vendita: ricordiamo in ordine alfabetico Armenia, Bangladesh, Bielorussia, Kazakistan e Myanmar), il non plus-ultra Su-35 dopo aver ottenuto un contratto di vendita per 24 esemplari dalla Cina e siglato due contratti con l’Indonesia e l’Egitto (non ancora adempiuti e sotto costante pressioni di sanzioni statunitensi), di fatto ha soltanto riscosso l’interesse di numerosi paesi interessati sulla carta, incluso la Turchia che tuttavia non ha formalizzato ordini.

In questo senso la scelta di equipaggiare i Russian Knights potrebbe essere un’interessante vetrina per la versione più potente e performante della famiglia dei Flanker.

Aggiungiamo infine che secondo nostre fonti russe i Su-30SM potrebbero volare assieme ai Su-35 ma esclusivamente in funzione addestrativa e che nel giro di pochi anni – non più di quattro – la pattuglia acrobatica si esibirà con una formazione esclusivamente composta da Su-35. Intanto la seconda pattuglia acrobatica russa, gli Swift, aspetta ancora di sostituire i MiG-29 con i più recenti MiG-29SMT o i MiG-35.

 

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978, si è laureato in Scienze della Comunicazione scritta e Ipertestuale. Collabora dal 1998 con alcune riviste del settore sull'esclusivo tema dell'aviazione militare sovietica e russa. Dal 2003 inizia la collaborazione con Analisi Difesa occupandosi del salone aeronautico MAKS di Mosca; successivamente prepara dossier su alcuni storici bureau di progettazione aeronautica russa (Tupolev, Beriev) e sulla storia dei missili aria-aria russi. Attualmente si occupa in particolare del settore esportazione degli aerei e degli elicotteri militari russi nel mondo.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password