CARMENTA: il futuro europeo della protezione dei velivoli

EDIDP-1024x522

 

 

Avviato nell’ambito del programma di sviluppo industriale della difesa europea nel dicembre 2021, il progetto CARMENTA “Future European Self Protection System for Fixed Wing and Rotary Wing airborne platforms” progetterà un sistema di autoprotezione (SPS) di prossima generazione per piattaforme aeree in grado di affrontare un ampio spettro eterogeneo di minacce attuali e in evoluzione nell’area operativa.

Si baserà sull’architettura aperta e sugli standard internazionali per consentire una facile integrazione in piattaforme legacy e future e l’implementazione di nuove tecnologie, utilizzando l’intelligenza artificiale e il comportamento cognitivo per supportare il funzionamento dei sensori in un ambiente complesso.

I Ministeri della Difesa dei cinque diversi Paesi del Consorzio (Italia, Francia, Germania, Spagna e Danimarca) hanno confermato il loro coinvolgimento nel progetto firmando una lettera di intenti e contribuiranno alla valutazione finale delle esigenze operative da tradurre in requisiti e alla validazione finale del concetto di sistema.

Il progetto si baserà su soluzioni di proprietà evitando qualsiasi tipo di dipendenza tecnologica esterna alla Ue. Il consorzio comprende le principali aziende della UE nel campo della guerra elettronica, nonché le principali piattaforme e integratori di sistemi.

Il programma riunisce 18 società leader del settore, grandi aziende, midcap e PMI di otto paesi dell’UE: Elettronica (coordinatore, Italia), Leonardo (Italia), Thales (Francia), SAFRAN (Francia), MBDA Francia, Indra (Spagna), AIRBUS Defence & Space SAU (Spagna), AIRBUS Helicopters (Spagna), Hensoldt (Germania), AIRBUS Defense & Space GmbH (Germania), SAAB (S3G) (Germania), Terma (Danimarca), Baltic Institute of Advanced Technology (Lituania), DA -Group (Finlandia).

Il progetto ha una durata di 30 mesi e un budget di circa 10 milioni di euro.

Paolo Izzo, Chief Sales Officer di Elettronica, società Coordinatrice del Consorzio CARMENTA, ha dichiarato che “riuscire a seguire i rapidi trend tecnologici e le innovazioni tecnologiche sarà un elemento chiave per affrontare l’obiettivo della superiorità aerea con una sovranità europea delle tecnologie. CARMENTA è una suite SPS che porterà avanti l’eccellenza tecnologica dell’UE, attraverso le sue forti caratteristiche innovative guidate dalla capacità cooperativa, il design altamente integrato, modulare e completamente riconfigurabile sul campo”.

CARMENTA sarà sviluppato sulla base di un design modulare e interfaccia standard che consentiranno una facile riconfigurazione del sistema, in base alla missione specifica o alle esigenze degli utenti finali e la possibilità di ospitare tecnologie future come nuovi sensori e nuovi attuatori.

Questa capacità consentirà di semplificare l’integrazione nelle piattaforme esistenti e in quelle futurw. L’interoperabilità sarà un altro driver chiave del sistema CARMENTA sarà aperto alla condivisione e al coordinamento degli asset tra diverse piattaforme dotate del Sistema consentendo una gestione dinamica del sistema durante la missione, nonché la condivisione di informazioni con diverse piattaforme alleate.

CARMENTA prenderà in considerazione l’ampio ed eterogeneo spettro di minacce, convenzionali (come gli attuali sistemi di difesa aerea) e nuove e/o non convenzionali (come l’uso ostile di veicoli senza pilota per ingaggiare piattaforme amiche, gli attacchi informatici o le, armi a energia diretta).

Inoltre il sistema CARMENTA avrà comportamenti cognitivi: sarà in grado di valutare e dare priorità alle minacce nell’area delle operazioni e selezionerà la reazione adeguata, valutando l’efficacia e prevedendo le conseguenze, riducendo e semplificando così lo sforzo umano.

Fonte: comunicato Elettronica

 

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password