La Turchia vuole da Mosca altre batterie di S-400

ee9a05791f354d7dadff96036daa63ff_18

 

 

Ismail Demir, direttore della Presidency of Defense Industries (SSB) turca, ha annunciato ieri alla televisione pubblica TRT la possibile acquisizione di ulteriori sistemi di difesa aerea a lungo raggio russi S-400 Triumf.

La notizia dell’estensione del contratto annunciato nel 2017 dai presidenti Recep Tayyp Erdogan e Vladimir Putin e che ha visto la consegna tra il luglio 2019 e il 2020 di 4 batterie per un totale di 36 lanciatori e oltre 200 missili, segue di pochi mesi l’annuncio che la Turchia produrrà alcune componenti del sistema s-400.

5ddda896fd9db21a05585ff2

La decisione turca è destinata a irrigidire i rapporti con NATO e Stati Uniti che hanno posto le sanzioni CAATSA ad Ankara con l’esclusione dell’aeronautica Turca dal Programma F-35 di cui 100 esemplari nella versione A erano già stati ordinati mentre ora la Turchia punterebbe ad acquisire dagli americani nuovi aerei da combattimento F-16 V Viper di Lockheed Martin e ad ammodernare gli F-16C/D in dotazione.

Come evidenzia l’agenzia di stampa AGI, l’annuncio di nuove commesse per gli S-400 arriva a 24 ore dal colloquio telefonico tra Erdogan e Putin, seguito alla visita ad Ankara del Segretario Generale dell’Onu Antonio Guterres.

Foto Anadolu

 

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password