Leonardo all’ILA Berlin Airshow

Leonardo_ILA Berlin Airshow (002)

 

 

Con la Difesa europea al centro del dibattito internazionale, Leonardo partecipa all’ILA Berlin Airshow dal 22 al 26 giugno (stand Hall 3 – 475) pronta a svolgere un ruolo chiave nello sviluppo di tecnologie avanzate per la sicurezza di persone e territori e di soluzioni innovative digitalizzate per l’aerospazio, con un focus sulla sostenibilità ambientale ed economica.

Nel 2021 Leonardo ha investito quasi il 13% dei suoi ricavi in ricerca e sviluppo con l’obiettivo di migliorare le sue tecnologie abilitanti, come i rivelatori a infrarossi ad alta risoluzione o i componenti alla base dei radar multifunzionali AESA (Active Electronically Scanned Array), oltre a sviluppare nuovi prodotti e soluzioni in diversi settori.

Attraverso i Leonardo Labs, una rete di laboratori dedicati alle tecnologie di frontiera, l’azienda, in collaborazione con oltre 90 università e centri di ricerca nel mondo, sta sviluppando competenze e capacità in molti campi. Tra questi, Intelligenza Artificiale, Future Aircraft Technologies e Electronics Sensing, Future Rotorcraft Technologies e tecnologie quantistiche.

Con l’acquisizione del 25,1% delle azioni di Hensoldt AG, Leonardo ha instaurato una partnership strategica di lungo termine con la principale azienda tedesca dell’elettronica per la Difesa, con lo scopo di sviluppare collaborazioni e perseguire opportunità congiunte nel campo della sensoristica, della gestione dei dati e nella robotica, confermando la leadership delle due società nel mercato europeo dell’elettronica per la Difesa. In questo ambito, Leonardo presenta a ILA i suoi prodotti sistemi di protezione per velivoli tra cui il Miysis DIRCM (Directed InfraRed CounterMeasure), il MAIR “missile warning system” e la contromisura BriteCloud.

Leonardo è leader in Europa nella realizzazione di soluzioni complete basate su sistemi a pilotaggio remoto, per clienti sia civili sia militari. Parte di importanti programmi internazionali come l’EuroDrone, Leonardo vanta un portafoglio ampio di soluzioni tecnologiche, tra cui piattaforme ad ala fissa e rotante, sensori, sistemi di controllo di missione a terra, di navigazione, di gestione del traffico aereo di droni, sistemi anti-drone e servizi di formazione.

A Berlino, Leonardo dedicherà un ampio spazio al Falco EVO, sistema unmanned per la sorveglianza aerea, nonché al drone bersaglio Mirach 40 (M-40). Sviluppato in-house, l’M-40 può essere esportato facilmente ed è in grado di supportare l’addestramento delle Forze armate, grazie alla capacità di simulare in modo realistico una varietà di velivoli e missili, incluse minacce radar, infrarossi (IR) e visive.

L’International Flight Training School (IFTS), nata dalla partnership tra l’Aeronautica Militare Italiana e Leonardo, è ben nota all’Aeronautica Militare tedesca: di recente ha conferito il primo diploma di Fase IV (Advanced/Lead-In to Fighter Training) a due piloti della Luftwaffe a seguito del completamento dei nove mesi di addestramento.

L’IFTS, basato sull’addestratore avanzato M-346 di Leonardo, rappresenta un centro internazionale di eccellenza che ha l’obiettivo di addestrare i piloti all’utilizzo dei velivoli di ultima generazione, fornendo loro le competenze tecniche e procedurali necessarie per affrontare i moderni e sempre più complessi scenari operativi.

La scelta della Germania di acquistare 38 velivoli Eurofighter Typhoon è un forte segnale per l’Aeronautica tedesca e un chiaro impegno nei confronti dell’industria della Difesa europea. L’Eurofighter offre una gamma di opportunità tecnologiche e di sviluppo di programmi che porteranno il velivolo a svolgere un ruolo di primo piano nei contesti operativi del futuro. Grazie ai continui sviluppi delle proprie capacità l’Eurofighter continuerà a essere essenziale per la difesa dell’Europa tanto in futuro quanto lo è oggi.

Nel settore degli elicotteri, le piattaforme multiruolo di ultima generazione AW169M (4,8 tonnellate) e AW139M (7 tonnellate) sono ideali per soddisfare anche le continue evoluzioni nelle esigenze di addestramento, preparando gli equipaggi al passaggio a modelli avanzati di prima linea per le operazioni terrestri e di mare. L’AW169 ha anche riscontrato un crescente successo con le Forze dell’ordine e nell’ambito di operazioni di servizio pubblico in Europa e nel mondo, combinando sicurezza nazionale e operazioni speciali, SAR/MEDEVAC, sorveglianza e antincendio.

A ILA sarà presente anche Telespazio (joint venture tra Leonardo, 67%, e Thales, 33%), attraverso la sua controllata Telespazio Germany. L’azienda presenterà le sue soluzioni innovative nel segmento terrestre per missioni spaziali, come la suite EASE, e la sua più recente offerta di addestramento e simulazione per la Difesa e l’aviazione.

 

Fonte: comunicato Leonardo

 

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password