Esercitazione “Noble Imperat” per il Battle Group NATO in Ungheria

2db05648-44fc-41cb-ac1e-17161078a555genio posa campo minato anticarroMedium

 

 

Gli uomini e le donne della Brigata Alpina Taurinense, schierati sul fianco sud orientale dell’Alleanza Atlantica ormai da oltre tre mesi nell’ambito dell’Operazione “Enhanced Vigilance Activity” (eVA), hanno condotto un’importante esercitazione di combattimento a partiti contrapposti pianificata integralmente dal Comando del Battlegroup e condotta in ambiente caratterizzato da rischio CBRN (Chimico, Biologico, Radiologico, Nucleare) oltre che da presenza di minaccia aerea nemica.

73ef2e38-896c-4791-8e54-a90afebaefc0mortaisti minaccia cbrnMedium

Il NATO eVA Battlegroup, forte di oltre 1000 militari, ha impiegato in occasione dell’esercitazione “Noble Imperat”, la componente italiana su base Brigata Alpina Taurinense (3° Reggimento Alpini, Nizza Cavalleria, 1° Artiglieria terrestre, 32° Guastatori), la componente americana parte della 101^ Divisione Aviotrasportata, gli assetti croati di Military Police e IEDD (Improvised Explosive Device Disposal) e le componenti ungheresi di difesa aerea e CBRN.

103a51dc-d53e-4040-8107-73425ac81eaaartiglieria opere di protezioneMedium

L’esercitazione, della durata di 7 giorni di cui 3 di attività esterna continuativa, ha visto le unità del Battlegroup frenare e bloccare, mediante l’impiego combinato del fuoco aereo, di artiglieria, dei mortai pesanti e dei missili controcarro, oltre che degli ostacoli attivi e passivi realizzati dalle unità del genio (campi minati anticarro, fossati, terrapieni) un’unità nemica attaccante, per effettuare in seguito, mediante la componente corazzata di cavalleria e le unità di fanteria un contrattacco contro le forze avversarie.

9255ac94-b938-4823-aa66-cd5af59eec4bfucilieri minaccia cbrnMedium

Presenti nell’area di operazioni assetti aerei ad ala fissa quali F-18 americani e ad ala rotante quali elicotteri d’attacco Mi-24 ungheresi, che hanno impiegato il loro munizionamento ordinario sui bersagli indicati dai team JTAC (Joint Terminal Attack Controller) italiani, ungheresi e americani schierati sul terreno.

8bd90474-851a-4c32-9c91-ae86fd6977c1fucilieriMedium

Determinante inoltre il supporto delle unità di difesa aerea e di difesa CBRN che hanno garantito, nell’ottica della completa interoperabilità degli assetti multinazionali del Battlegroup, rispettivamente la protezione da attacchi dalla terza dimensione da parte di droni e aeromobili nemici oltre che da attacchi mediante l’impiego di agenti chimici.

49149e55-f70f-4000-90cb-3716074a2e31cavalleria blindo centauro 2Medium

Con il termine dell’esercitazione “Noble Imperat” continuano le attività operative e addestrative del NATO eVA Battlegroup schierato in Ungheria, parte integrante, insieme agli altri 7 Battlegroup multinazionali schierati in Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Slovacchia, Romania e Bulgaria, delle misure di rafforzamento della postura dell’Alleanza Atlantica sul fianco est, con missione di deterrenza e difesa.

Fonte: Stato Maggiore Difesa

 

 

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password