Anche la Grecia taglia i costi ma non rinuncia alla parata militare

1206485075Wxxw05

Anche le date più importanti della moderna storia ellenica devono fare i conti con la grave crisi economica che attanaglia la Grecia. Così, riferiscono i giornali, lo Stato Maggiore della Difesa ha deciso di tagliare i costi della tradizionale parata militare che ogni anno si svolge a Salonicco per celebrare l’anniversario dell’entrata del Paese nel secondo conflitto mondiale (28 ottobre 1940) riducendoli da oltre 300.000 euro a circa 230.000. La riduzione è stata possibile diminuendo il numero dei militari che prenderanno parte alla sfilata ed eliminando la presenza di truppe e mezzi aviotrasportati. L’anno scorso le tradizionali parate militari del 28 ottobre e del 25 marzo (anniversario della guerra d’indipendenza dall’impero ottomano nel 1821) sono costate in totale 435.000 euro ma quest’anno il governo conta di spendere – nella somma – solo 320.000 euro. Circa dieci volte meno di quanto è costata la parata italiana del 2 giugno circa la quale la Difesa ha fornito solo i costi a preventivo (tra 2,6 e 2,9 milioni di euro, con un taglio quest’anno del 40 per cento rispetto al 2011) ma successivamente non ha reso noti i costi “a consuntivo”.
Con fonte Ansa

Foto Geozax/ Dreamstime.com

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password