La Germania riduce le truppe in Afghanistan

image_popup

La Germania annuncia i suoi piani di ritiro delle truppe impegnate in Afghanistan. Entro la fine di febbraio 2014 i soldati stanziati sul suolo afghano dovrebbero scendere a 3.300, rispetto agli attuali 4760. A definire i numeri del futuro impegno nel Paese sono stati oggi a Berlino il ministro degli Esteri Guido Westerwelle e il ministro della Difesa Thomas De Maiziere. La proposta dovrà essere sottoposta al Consiglio dei ministri, entro la fine del mese. Il ritiro delle truppe è inquadrato nell’ambito del progressivo disimpegno delle forze Nato. La Germania, presente con un contingente che ha toccato la punta massima di 5.350 unità l’anno scorso, è la terza forza straniera presente nel Paese, dopo Usa e Gran Bretagna.  Già da gennaio 2013 il numero dei soldati tedeschi sarà ridotto a 4.400 uomini.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password