L'ultima dei cinesi: lo smog come scudo contro le armi USA

CHINA-_beijing_air_pollution

di Wang Zhicheng
Pechino (AsiaNews) – Il terribile smog di Pechino – che per giorni oscura la città bloccando gli aerei a terra e chiudendo in casa anziani e bambini – ha un risvolto positivo: esso è la migliore difesa contro possibili armi laser in uso sulle navi statunitensi. La sconcertante affermazione è dell’ammiraglio Zhang Zhaozhong che in un programma televisivo nazionale ha spiegato come i laser temano sopra ogni cosa proprio lo smog. Brani di questa intervista e relativi pesanti commenti hanno subito riempito i blog cinesi accusando di svendere come un “valore” quello che è uno dei problemi più gravi del Paese. Lo scorso dicembre, il Global Times, una pubblicazione del regime, ha tentato anch’esso di “valorizzare” lo smog dicendo che esso può contrastare attacchi missilistici e ostacolare ricognizioni ostili. Ma questa pubblicità non ha prodotto l’effetto sperato. Un commento si domanda ironico: “Stai dicendo che lo smog non è aria inquinata, ma una misura di difesa nazionale?”.

Un altro commento afferma sconsolato: “I nemici non avranno bisogno di ricorrere ai missili. Se lo smog continua, la gente morirà di avvelenamento!”. Per tutto l’inverno la Cina del nord-est è stata avvolta da una coltre di smog molto spessa, tanto che alcuni hanno parlato di “apocalisse dell’aria”. Ancora ieri, Pechino ha innalzato il livello “arancio” di inquinamento. Quando ciò avviene, i cantieri edili devono fermarsi e gli impianti industriali devono ridurre le loro operazioni almeno del 30%. Scuole e asili non devono avere attività all’esterno e i cittadini devono limitare all’essenziale le loro uscite di casa, indossando sempre una mascherina. Ieri il livello ufficiale di particolato era di 270; ma quello dell’ambasciata Usa – più credibile – era di 405. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità i valori normali dovrebbero essere attorno a 50. La rivista scientifica Lancet ha stabilito che ogni anno in Cina vi sono 1,2 milioni di morti premature a causa dell’inquinamento atmosferico.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password