La Nato resta in Afghanistan con 12mila soldati

DSC_3760a

I ministri degli esteri della Nato hanno concordato ieri che la missione ‘Resolute Support’ in Afghanistan per l’addestramento e la consulenza alle forze armate nazionali continuerà anche nel 2016 con “circa 12.000 soldati” di cui 7mila statunitensi.

Lo ha ufficializzato il segretario generale, Jens Stoltenberg, precisando che è cominciato anche la “campagna” per sostenere il finanziamento delle forze armate afghane nel triennio 2018-2020, agli stessi livelli (4 miliardi di dollari) decisi fino a tutto il 2017.

I ministri degli Esteri dell’Alleanza Atlantica hanno confermato il “sostegno risoluto” alla sicurezza in Afghanistan e garantiranno anche nel 2016 la presenza di 12 mila uomini..

“L’Afghanistan – si legge nella dichiarazione dei 28 ministri – ha preso da circa un anno la piena responsabilità della sua sicurezza.

In questo periodo, la missione “sostegno risoluto” ha permesso di condurre attività di formazione, di consiglio e di assistenza essenziali a beneficio delle istituzioni di sicurezza afgane, comprese le forze di difesa e di sicurezza nazionali.

Come aveva anticipato Analisi Difesa il mese scorso i militari  italiani che parteciperanno alla missione Nato in Afghanistan nel 2016 saranno 900. Lo ha confermato a Bruxelles il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password