Mosca: altri elicotteri da attacco Ka-52 con nuove armi e avionica

7_Ka-52_Dmitry_Yuriev (002)

Il Ministero della Difesa russo ha annunciato l’intenzione di siglare un contratto per l’acquisto di 114 nuovi elicotteri d’attacco Kamov Ka-52 nell’ambito del nuovo programma sugli armamenti per il 2018-2027 firmato lo scorso 24 gennaio.

A riferirlo ai giornalisti è stato il Vice Ministro Yuri Borisov durante una visita istituzionale avvenuta presso la società Progress Arsenyev Aviation Company sita nel Territorio di Primorje, nell’estremo oriente russo.

“I nuovi elicotteri – ha dichiarato Borisov – avranno nuove armi a lungo raggio e un sistema di puntamento ottico migliorato; saranno inoltre dotati di nuovi sistemi di contromisure e di un dispositivo per la riduzione del calore emesso dai motori. Nel complesso – ha proseguito il Vice Ministro – anche la suite avionica sarà rimodernata tanto da avere un Ka-52 notevolmente diverso dai vecchi esemplari in servizio dal 2007.”

E’ molto probabile dunque che tutte le modifiche elencate da Borisov siano il frutto di richieste espresse dai vertici militari russi successivamente al recente impiego operativo militare in Siria.

Considerando infine che nell’anno in corso saranno 6 i nuovi esemplari di Ka-52 destinati alla VKS, è ipotizzabile che nei rimanenti nove anni di cui al programma di armamenti russo si prevede una media di consegna non inferiore ai 12 elicotteri per ciascun anno.

Derivato dal monoposto Kamov Ka-50, il Ka-52 è un elicottero d’attacco alimentato da due motori VK-2500 che gli consentono di raggiungere una velocità massima di 300 Km/h, una quota di tangenza di 5.500 metri con un rateo di salita di 12m/sec.

La sua particolare architettura tipica del marchio Kamov provvista di rotori coassiali controrotanti ne consente un’agilità estremamente elevata che gli permette di operare anche in spazi ristretti. Particolare caratteristica del Ka-52, unica al mondo per un elicottero, sono i seggiolini eiettabili NPP Zvezda K-37-80 che, in caso di attivazione, attraverso cariche speciali poste sulle pale del rotore ne consentono il distacco permettendo la fuoriuscita dell’equipaggio in totale sicurezza.

Elicottero d’attacco e ricognizione entrato in servizio nel 2011, il Ka-52 “Alligator” può trasportare fino a 2000 kg di armamenti vari tra cui razzi, bombe a caduta libera, pod gun, missili anticarro, missili aria-terra a guida laser e persino missili aria-aria, oltre ad un cannone Shipunov 2A42 da 30 mm. Una versione navalizzata (Ka-52K Katran) è dotata di pale pieghevoli, carrello rinforzato e trattamento anticorrosione per l’operazione da unità navali.

Foto Dmitri Yuriev Airliners/net

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978, si è laureato in Scienze della Comunicazione scritta e Ipertestuale. Collabora dal 1998 con alcune riviste del settore sull'esclusivo tema dell'aviazione militare sovietica e russa. Dal 2003 inizia la collaborazione con Analisi Difesa occupandosi del salone aeronautico MAKS di Mosca; successivamente prepara dossier su alcuni storici bureau di progettazione aeronautica russa (Tupolev, Beriev) e sulla storia dei missili aria-aria russi. Attualmente si occupa in particolare del settore esportazione degli aerei e degli elicotteri militari russi nel mondo.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password