Sukhoi Su-30K all’Angola

Sukhoi_Su-30MKK

Secondo il quotidiano russo Vedomosti, che ha citato una fonte vicina a Rosoboronexport e ad un funzionario con legami con il Ministero della Difesa russo, l’Angola avrebbe acquistato equipaggiamenti militari russi per un importo pari a 1 miliardo di dollari. Nel dettaglio si tratterebbe di una fornitura di 18 caccia Sukhoi Su-30K (incluse parti di ricambio e armi ad esso dedicati il cui costo totale costituirebbe la metà dell’importo del contratto), elicotteri Mil Mi-17, carri armati, artiglieria, armi da fuoco leggere e munizionamento vario. A proposito dei caccia Su-30K, il Vedomosti avrebbe specificato che si tratterebbe di un lotto di aerei forniti inizialmente all’India verso la fine del 1990 prima che Nuova Delhi ricevesse il più avanzato Su-30MKI multiruolo; i Su-30K furono successivamente restituiti alla Russia nel 2007 e da allora sono rimasti inutilizzati in un impianto di riparazione bielorusso nonostante fossero stati offerti al Sudan, Etiopia, Vietnam e alla stessa Bielorussia. Benché il quotidiano abbia citato l’affare come il risultato del viaggio del vice primo ministro russo Dmitry Rogozin in Luanda ai primi di ottobre, né Rosoboronexport né il Ministero della Difesa russa hanno ancora fatto alcun commento sull’affare angolano. Per la cronaca, qualora l’affare andasse in porto si tratterebbe di 18 caccia Su-30K che si andrebbero ad aggiungere ai sette Su-27 Flanker attualmente in servizio con l’aviazione angolana.

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978 e laureato all'Università di Parma in Scienze della Comunicazione, ha collaborato dal 1998 con Rivista Aeronautica e occasionalmente con JP4 e Aerei nella Storia. Dal 2003 collabora con Analisi Difesa occupandosi di aeronautica e industria aerospaziale. Nel 2013 è ospite dell'Istituto Italiano di Cultura a Mosca per discutere la propria tesi di laurea dedicata a Roberto Bartini e per argomentare il libro di Giuseppe Ciampaglia che dalla stessa tesi trae numerosi spunti. Dall'aprile 2016 cura il canale Telegram "Aviazione russa - Analisi Difesa" integrando le notizie del sito con informazioni esclusive e contenuti extra provenienti dalla Russia e da altri paesi.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password