INTERESSE GIORDANO PER I SUKHOI SU-32

Su-34_pinterest

In occasione del salone militare ‘Sofex – The Special Operations Forces Exhibition and Conference 2016′ svoltosi nella capitale giordana Amman, il capo della delegazione locale di Rosoboronexport Valery Varlamov ha dichiarato che Russia e Giordania sarebbero in trattative per la compravendita di cacciabombardieri Sukhoi Su-32 (versione da esportazione del Su-34 recentemente utilizzato nell’intervento russo in Siria).

“In realtà – ha affermato Varlamov – i negoziati per il Su-32 sono in corso con molti paesi della regione, ma con la Giordania le trattative precontrattuali sono andate a buon fine”.

Secondo gli analisti militari, le operazioni giordane anti-ISIS in risposta all’uccisione del pilota Muadh al-Kasasibah (catturato il 24 dicembre 2014 e presumibilmente ucciso dopo poche settimane dagli stessi terroristi) hanno mostrato come gli F-16 giordani abbiano operato esclusivamente con l’uso di bombe stupide a caduta libera; dotazioni belliche non particolarmente avanzate che potrebbero aver inficiato buona parte degli obiettivi preposti a margine della missione.

Le richieste del re di Giordania Abdallah rivolte agli Stati Uniti non avrebbero ricevuto il supporto sperato e in questo contesto la Russia potrebbe supplire sulle eventuali carenze belliche del paese mediorientale.

Se il contratto venisse ufficializzato la Giordania sarebbe il secondo paese estero (dopo l’Algeria) ad entrare in possesso del cacciabombardiere a posti affiancati derivato dalla fortunata famiglia dei “Flanker”.

Foto: Sukhoi e Ministero Difesa Russo

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978 e laureato all'Università di Parma in Scienze della Comunicazione, ha collaborato dal 1998 con Rivista Aeronautica e occasionalmente con JP4 e Aerei nella Storia. Dal 2003 collabora con Analisi Difesa occupandosi di aeronautica e industria aerospaziale. Nel 2013 è ospite dell'Istituto Italiano di Cultura a Mosca per discutere la propria tesi di laurea dedicata a Roberto Bartini e per argomentare il libro di Giuseppe Ciampaglia che dalla stessa tesi trae numerosi spunti. Dall'aprile 2016 cura il canale Telegram "Aviazione russa - Analisi Difesa" integrando le notizie del sito con informazioni esclusive e contenuti extra provenienti dalla Russia e da altri paesi.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password