HACKER CINESI ATTACCARONO LA PORTAEREI USS REAGAN

USS-Ronald-Reagan-Welcomes-UK-Officials-Aboard

AdnKronos – Hacker cinesi hanno attaccato la portaerei americana Uss Ronald Reagan che navigava nelle acque della Cina meridionale.

Lo ha rivelato ieri il Financial Times, secondo cui i pirati informatici hanno inviato mail infette che assomigliavano ad un messaggio ufficiale a funzionari di governi stranieri in visita sulla Ronald Reagan.

Le mail erano infettate dal malware Enfal che viene utilizzato per infiltrarsi nei sistemi di sicurezza e carpire informazioni riservate.

L’attacco, realizzato da un gruppo di hacker con base in Cina, avrebbe avuto luogo l’11 luglio scorso, il giorno prima della sentenza della Corte permanente di arbitrato dell’Aja sulla disputa Cina-Filippine riguardante il controllo di Scarborough Shoal, piccole isole, poco più che scogli e rocce nel Mar cinese meridionale, occupata illegittimamente da Pechino.

E proprio qui la portaerei americana Ronald Reagan stava effettuando dei pattugliamenti al momento dell’attacco. La marina militare americana ha precisato, però, che i sistemi di informazione della portaerei non sono stati compromessi. Al momento non vi sono prove che indicano un coinvolgimento delle autorità cinesi nell’attacco.

Secondo la società di sicurezza informatica americana FireEye, citata dal Financial Times, il gruppo di hacker avrebbe provato in passato a compromettere le reti di difesa di Usa e Vietnam.

A qualche ora dalla sentenza della Corte, inoltre, 68 siti nazionali e locali nelle Filippine sono stati colpiti da un attacco “ddos” (distributed denial of service), che consiste nel sovraccaricare di traffico i server presi di mira con informazioni inutili e richieste a raffica di caricamento di pagine web.

Gli attacchi hacker sono una costante da quando sono cominciate le prime dispute territoriali nel Mar cinese meridionale.

Quando è stata contestata l’istallazione di un impianto cinese di trivellazione nelle acque contese, gli hacker avevano sferrato un attacco “spear-phishing” come quello usato contro la portaerei Ronald Reagan, contro il governo come quello usato contro la portaerei Ronald Reagan, contro il governo del Vietnam e i sistemi militari.

In quell’occasione l’attacco è riuscito a compromettere il sistema di informazioni dell’agenzia di intelligence vietnamita e hanno portato alla rivelazione illecita di segreti militari.

Foto: US Navy, FBI, Xinhua

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password