Entro fine anno il contratto degli Emirati Arabi per i Su-35?

b6160acce407c64d763ada37734b2776

Maria Vorobyova portavoce del Servizio federale per la cooperazione tecnico-militare (FSMTC), ha dichiarato all’agenzia TASS che entro la fine del 2017 potrebbe essere firmato il contratto con gli Emirati Arabi Uniti per la fornitura di caccia Sukhoi Su-35.

“I negoziati sulla fornitura dei Su-35 – ha dichiarato la Vorobyova – stanno procedendo come previsto; se questi avranno successo la firma del contratto potrebbe avvenire già entro la fine dell’anno in corso.”

Ne avevamo parlato su questa rubrica ad aprile circa l’interesse degli Emirati Arabi Uniti verso i Su-35, tuttavia come già ribadito, i primi colloqui tra Mosca e Abu Dhabi risalgono in realtà dal novembre del 2015 senza contare che, stante le dichiarazioni di Rostech, le due nazioni avrebbero siglato un memorandum d’intesa per l’accordo lo scorso febbraio.

Ad utilizzare il Su-35 caccia monoposto di generazione “4++” sono ad oggi la Russia, che deve ottenerne ben 98 esemplari entro la fine del 2020, la Cina che ha acquistato nel novembre del 2015 a seguito di lunghissime trattative 24 esemplari, e l’Indonesia, che secondo quanto finora reso noto lo scorso mese avrebbe acquistato 11 esemplari del Flanker di ultima generazione.

Foto Sukhoi

 

 

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978, si è laureato in Scienze della Comunicazione scritta e Ipertestuale. Collabora dal 1998 con alcune riviste del settore sull'esclusivo tema dell'aviazione militare sovietica e russa. Dal 2003 inizia la collaborazione con Analisi Difesa occupandosi del salone aeronautico MAKS di Mosca; successivamente prepara dossier su alcuni storici bureau di progettazione aeronautica russa (Tupolev, Beriev) e sulla storia dei missili aria-aria russi. Attualmente si occupa in particolare del settore esportazione degli aerei e degli elicotteri militari russi nel mondo.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password