I pasdaran rimettono in servizio i Sukhoi Su-22 ex iracheni ammodernati

21324100_0

Il 25 luglio l’Iran’s Islamic Revolution Guards Corps (IRGC) ha riattivato e potenziato 10 aerei da attacco Sukhoi Su-22.

e7003a6d-7290-46eb-90b0-a82b81525267

I media iraniani hanno riferito che il comandante generale dell’IRGC, generale Mohammad Ali Jafari e il comandante della forza aerospaziale dell’IRGC, il generale di brigata Amir Ali Hajizadeh, hanno partecipato a una cerimonia tenutasi per il rientro del datato velivolo russo impiegato anche dalle forze aeree siriane

Il generale Hajizadeh ha detto che i Su-22 possono lanciare missili aria-terra (le Bina a guida laser) e missili aria-aria, oltre a condividere i dati con i velivoli aerei senza pilota (UAV) aggiungendo che esiste un programma per dotare i velivoli di missili da crociera con un’autonomia di 1.500 chilometri, probabilmente i Nasr-1. (nella foto sopra)

Iranian-Su-25-Frogfoot-Test-Fires-Bina-Laser-Guided-Missiles-1

La televisione iraniana ha mostrato il filmato dei Su-22 in una località che potrebbe essere identificata come la base aerea dell’IRGC vicino all’aeroporto internazionale di Shiraz.

La base è stata utilizzata dai Su-25 dell’IRGC prima di essere trasferiti in Iraq nel 2014: una donazione che aveva lasciato la forza aerea dei pasdaran priva di aerei da combattimento e con capacità di attacco limitate a 15 velivoli Embraer EMB-312 Tucano.

Secondo quanto riportato dal Jane’s Defence Weekly, le immagini televisive hanno mostrato 5 Su-22 che volavano insieme e uno a terra che trasportava un sistema di puntamento e quella che sembrava essere una munizione laser guidata che poteva essere una Bina (nella foto sopra).

1111

Svelata nel 2014, la Bina (nella foto sopra) si presenta come un missile aria-superficie americano Maverick dotato di un seeker laser semi-attivo. A quel tempo, è stato visto essere lanciato da uno dei Su-25 dell’IRGC.

Secondo le fonti dei pasdaran l’ammodernamento e il rientro in servizio dei Su-22 è stato effettuato dagli iraniani senza assistenza straniera.

I Sukhoi Su-22 così come i Su-25 donati (o per meglio dire “restituiti”) all’Iraq fanno parte della flotta di velivoli iracheni che ripararono in Iran durante le prime fasi della guerra contro gli Stati Uniti e la coalizione internazionale del 1991.

Foto: Mehr News Agency, Forze armate iraniane e Press TV

 

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password