Burkina Faso: battaglia contro i jihadisti e potenziamento militare

22size0

Le forze armate del Burkina Faso hanno “neutralizzato” 146 miliziani jihadisti nel nord del paese durante un’operazione condotta il 4 febbraio in risposta a un attacco terroristico nella provincia di Yatenga.

Il direttore della comunicazione dell’sercito del Burkina Faso, il colonnello Lamoussa Fofana, ha dichiarato che nel corso di un’operazione con forze aeree e terrestri condotta nelle aree di Kain e Banh sono stati “neutralizzati 146 terroristi”. Secondo Fofana nella notte tra il 3 e il 4 febbraio 14 civili sono morti in seguito a un attacco di miliziani a Kain, nella provincia di Yatenga nella Regione del Nord.

_95449699_burkina_2neighbours17apr

Il 6 febbraio le milizie jihadiste hanno ucciso cinque gendarmi e ne hanno feriti altri tre per rappresaglia. Lo ha reso noto il comandante generale delle forze armate del Paese africano, Moise Minoungou. annunciando  che sono stati uccisi altri 21 jihadisti dopo che avevano attaccato una base a Oursi, nel nord del Paese del Sahel al confine col Mali.

Gli estremisti islamici negli ultimi mesi hanno aumentato gli attacchi alle forze di sicurezza del Burkina che ha dichiarato lo stato di emergenza in varie province. In Burkina Faso a metà dicembre si sono perse le tracce del padovano Luca Tacchetto e della canadese Edith Blais. Dal 2015, gli attacchi jihadisti hanno provocato oltre 200 vittime civili in Burkina Faso.

Otokar_Cobra_400x300

L’esercito del Burkina Faso è diventato l’ultimo utilizzatore africano del blindato trasporto truppe di costruzione turca Otokar Cobra.  Quattro veicoli di questo tipo sono stati visti durante la parata del giorno dell’indipendenza del paese, l’11 dicembre scorso e una fonte militare ha detto al Jane’s Defence Weekly che un certo numero Cobra era stato consegnato da settembre.

Questi veicoli sono stati distribuiti ai reparti nella regione orientale per le operazioni antiterroristiche. Il 22 dicembre, un Cobra è stato colpito da un ordigno esplosivo improvvisato (IED), uccidendo tre soldati. Altri quattro soldati furono feriti nell’attacco, che ha distrutto il veicolo.

I Cobra sarebbero assegnati ai Reggimento di Fanteria Commando (RIC) ma ci si aspetta che altri veicoli vengano consegnati ai due reggimenti combinati (RIA)._95172162_militaryopssahel

Algeria, Mauritania, Nigeria, Ruanda e Tunisia sono tra gli operatori africani dei Cobra, veicolo può essere adattato per una varietà di ruoli dalla ricognizione al trasporto truppe, dall’ambulanza a veicolo per la difesa NBC e può trasportare tra quattro e nove persone, compreso il conducente, a seconda della configurazione. Può essere dotato di mitragliatrici, lanciagranate e torrette con missili anticarro Spike, lanciagranate 40 mm e cannone Nexter 20 mm M621.

Lo scafo in acciaio a forma di V monoscocca fornisce protezione contro il fuoco di armi calibro 5,56 e 7,62 mm, mine, IEDs e schegge. Per una migliore protezione è possibile aggiunge re ulteriori armature imbullonate. Il veicolo pesa 6,2 tonnellate e raggi unge la velocità di circa 115 km/h.

Secondo il SIPRI di Stoccolma negli ultimi anni il Burkina Faso ha acquisito equipaggiamenti militari tra i quali mortai da 120 mm albanesi, un aereo da ricognizione DA 42 dall’Austria, tre aerei antiguerriglia Super Tucano dal Brasile (impiegati per la prima volta in operazioni nel settembre 2018), 10 veicoli corazzati Bastion dalla Francia, 31 veicoli trasporto truppe Puma M26 dal Sudafrica, 2 elicotteri UH-1H da Taiwan e 2 elicotteri armati Mi-171Sh dalla Russia.

Foto: US Army, Otokar, AFP e BBC

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password