Esercitazione “Eagle Light III” per il Comando di Reazione Rapida NATO di Solbiate Olona

Un momento della Eagle Light III (002)

Il Comando di Reazione Rapida della NATO ha teminato l’impegnativa e complessa esercitazione, denominata Eagle Light III.

Un momento dell'attività logistica per la Eagle Light III (002)

L’attività, condotta nell’arco delle ultime due settimane, ha visto coinvolti militari del Comando NATO, della Brigata di Supporto, della Divisione Friuli, della Brigata Informazioni Tattiche con lo scopo di testare l’intero sistema di Comando e Controllo del Corpo d’Armata nell’ambito di un contesto warfighting (articolo 5) contro un peer + enemy in un ambiente operativo in progressivo degrado.

Lo staff multinazionale, dispiegato in tre differenti località tra Lombardia e Piemonte – Solbiate Olona (VA), Bellinzago Novarese (NO) e Baudenasca (TO) – si è addestrato ad applicare processi di tipo distribuito con l’obiettivo di ridurre al minimo ogni possibile  segnatura, senza pregiudicare l’efficacia del funzionamento dell’intera struttura.

Un soldato impegnato nella Eagle Light III (002)

Prerogative divenute oggi indispensabili in considerazione delle enormi capacità di acquisizione che la tecnologia moderna mette a disposizione di un ipotetico avversario anche a costi ragionevolmente accessibili.

Al fine di creare uno scenario esercitativo il più vicino possibile alla realtà operativa supposta, l’attività addestrativa ha visto la partecipazione di aliquote dei succitati Comando Divisione “Friuli” e Brigata Informazioni Tattiche, nonché la presenza di un significativo numero di personale, proveniente da diversi Comandi in Italia ed in concorso alle differenti branches.

L’esercitazione Eagle Light III non è da considerarsi la fine di un ciclo addestrativo, ma fa parte di un più ampio percorso evolutivo. Durante il corso dell’attività sono emersi significativi ammestramenti che devono essere recepiti ed implementati a tutti i livelli, per poter affrontare con successo la prossima esercitazione Eagle Meteor, prevista in autunno. NRDC-ITA può e dovrà fare sempre meglio.

Fonte: comunicato NRDC-IT

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password