Operazione Barkhane: il supporto alleato copre la metà del trasporto logistico

qq

La metà di tutte le truppe e i materiali trasportati nel Sahel per l’operazione a guida francese Barkhane viene effettuato da paesi alleati di Parigi. Lo ha rivelato il ministero della difesa francese che il 25 giugno ha reso noto che i suoi alleati sono responsabili dal 50 per cento del 50% del trasporto di merci e personale per le forze francesi che combattono i gruppi terroristici armati operanti nella regione del Sahel.

22 Dec 18 Mali Op NEWCOMBE CH47 RAF CH47 Chinook Helicopter demonstrating underslung load carrying capacity in support of French Operations. Sent from Mail for Windows 10

La Spagna ha contribuito per il 15% attraverso le missioni Mamba e Marfil dal Gabon e dal Senegal con aerei C-130 e A-400M. Anche il supporto logistico fornito dagli elicotteri Chinook britannici (3 macchine basate a Gao, in Malì) all’interno dell’area operativa pesa oltre il 15%.

Gli Stati Uniti (che dal 2015 forniscono anche denaro emissioni di aerei tanker in supporto all’operazione francese in Africa, inclusi quelli operati da MC-130J Commando II del Comabdo Firze Speciali in supporto a velivoli francesi come nella foto sotto)  hanno contribuito con quasi il 10% dei voli cargo per lo più con aerei C-17 per la mobilità strategica mentre il contribuito della Germania ha raggiunto il 6% seguito da quello di Canada e Belgio.

https___s3.amazonaws.com_the-drive-staging_message-editor2F1508891251914-dark-dune

Dal 1 ° gennaio 2019 gli Stati Uniti e il Canada hanno trasportato rispettivamente 315 tonnellate e 43 tonnellate di merci, come parte delle rotte strategiche che collegano la Francia al Sahel. Nello stesso periodo l’aeronautica francese ha trasportato 676 tonnellate di materiale nello stesso periodo.

Guidata dalle forze armate francesi, in collaborazione con i paesi del G5 Sahel, l’operazione Barkhane è stata lanciata il 1 ° agosto 201, basata su partenariati con i principali paesi della striscia Sahel-Sahariana: Burkina Faso, Mali, Mauritania, Niger e Ciad.

L’operazione mobilita circa 4.500 militari la cui missione è combattere i gruppi terroristici islamici e sostenere le forze armate dei paesi partner in modo che possano tener conto di questa minaccia, in particolare nel quadro della forza congiunta del G5 Sahel.

Foto: Ministero Difesa Francese e RAF

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password