I Pasdaran falliscono la cattura di una petroliera britannica nel Golfo

TELEMMGLPICT000203409254_trans_NvBQzQNjv4BqpVlberWd9EgFPZtcLiMQfyf2A9a6I9YchsjMeADBa08.wdp

AGI – Sale la tensione nel Golfo persico. Alcune barche iraniane hanno tentato di sequestrare una petroliera britannica ma sono state bloccate da una fregata della Royal Navy chele scortava.

methode_times_prod_web_bin_be7e7356-a25c-11e9-a6f9-8847b0c7b91c

Lo ha confermato il governo britannico, dopo che la notizia era gia’ uscita nella notte da fonti americane.

La petroliera britannica British Heritage usciva dal Golfo Persico e navigava verso lo stretto di Hormuz quando è stata avvicinata dai barchini dei Pasdaran (3 secondo fonti britanniche,5 a sentire la versione degli americani) che gli hanno chiesto di cambiare rotta e dirigersi nelle vicine acque di Teheran.

Ma la petroliera era scortata dalla fregata britannica Hms Montrose che ha puntato i cannoni contro le imbarcazioni e ha lanciato avvertimenti verbali intimando loro di allontanarsi, come poi hanno fatto.

hormuz_strait_map-1024x689

Non ci sono stati scambi a fuoco. Secondo la Cnn, la sequenza è stata registrata da un aereo americano che sorvolava lazona.

Il governo di Londra si è detto “preoccupato” per l’accaduto e ha ripetuto l’appello alle autorità iraniane perchè attuino “una de-escalation” nella regione.

I Pasdaran, i Guardiani della Rivoluzione iraniana, hanno smentito di aver impedito il passaggio della petroliera: “Non c’è stato alcun confronto nelle ultime ore, con nessuna nave straniera, compresa i britannici”.

pasdaran-iran-afp-kZsD--672x351@IlSole24Ore-Web

Ma il presidente iraniano Hassan Rohani aveva avvertito che ci sarebbero state “conseguenze” dopo il blocco di una sua petroliera a Gibilterra (territorio britannico d’oltremare) da parte del Regno Unito su richiesta di Washington.

Il sequestro della nave Grace 1, che trasportava greggio iraniano diretto in Siria in presunta violazione dell’embargo dell’Unione europea, è stato definito “illegale” da Teheran.

Proprio ieri gli Stati Uniti avevano fatto sapere di voler creare una coalizione militare internazionale per difendere le petroliere intransito davanti alle acque dell’Iran e dello Yemen.

Le zone più a rischio sono proprio lo stretto di Hormuz e quello di Bab el-Mandeb, lo stretto che congiunge il Mar Rosso con il Golfo di Aden.

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password