Gaiani: il tentativo delle Ong di far riaprire i porti italiani ai clandestini è fallito

Nonostante la bagarre mediatica e il supporto oggettivo alle Ong da paesi europei e forze politiche e sociali italiane, viene confermata la politica dei porti chiusi del ministro Matteo Salvini.

Gli sbarchi di clandestini non sono mai stati così  limitati (poco più di 3mila nel 2019)  e ancor meno quelli provenienti dalla Libia (900 circa di cui un terzo portati dalle Ong) mentre i nuovi provvedimenti confermano la volontà di ribadire che solo lo Stato ha l’autorità di controllare i confini e stabilire chi possa oltrepassarli, non certo soggetti privati come le Ong che rispondono a interessi altrettanto privati.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password