Gaiani: rischio di nuove azioni terroristiche dell’Isis? L’Europa fa ben poco per evitarle

Il reiterato allarme delle Nazioni Unite per il rischio di nuove azioni terroristiche dello Stato Islamico anche nel nostro continente evidenziano una minaccia che l’Europa ha fatto ben poco per scongiurare.

Troppi gli imam ancora attivi nelle città europee che predicano l’odio e il jihad, la de-radicalizzazione delle carceri è fallita perché non abbiamo avuto il coraggio di istituire prigioni speciali per i terroristi islamici mentre in tutta Europa sono più i “foreign fighters” affidati agli assistenti sociali per il loro “recupero” (come fossero tossicodipendenti) di quelli messi in carcere con severe condanne.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password