Gli Hercules della RAF in servizio fino al 2035

sf-c130-c4

La RAF intende mantenere in servizio 14 cargo C-130J / C-130J-30 fino al 2035, cinque anni in più rispetto alle previsioni.

1132D64F-2324-414A-9B461D15CC65B31F_440x330

Lo ha reso noto il 24 luglio il Ministero della Difesa britannico al Jane’s Defence Weekly annunciando che la flotta di un C-130J C5 e 13 C-130J-30 C4 (versione allungata) subirà un’ulteriore estensione della vita operativa dopo che la data della radiazione del 2022 era stata spostata al 2030 in base alla Strategic Defense and Security Review (SDSR) 2015.

Marshall Aerospace and Defence Group ha iniziato a lavorare al prolungamento della vita operativa dei 14 Hercules che richiederà un investimento di oltre 350 milioni di sterline dei quali 200 da spendere per sostituire componenti delle cellule e 150 per l’aggiornamento della flotta con nuove capacità.

C130

I C-130J / C-130J-30 sostituirono la flotta della RAF i 66 C-130K entrati in servizio a partire dal 1966 con gli ultimi esemplari ritirati dal servizio nel 2013.

Quando i 14 C-130J / C-130J-30 verranno sostituiti da 22 più grandi A400M Atlas la RAF avrà mantenuto in servizio i cargo di Lockheed Martin nelle diverse versioni per 70 anni.

Dei 24 C.-130J acquisiti dalla RAF (14 C4 e 10 C5) un C4 è andato perduto in Iraq nel 2017 durante un’operazione delle forze speciali: per questa ragione ai 13 C4 superstiti verrà affiancato un C5.

c-13oj-uk-raf

Attualmente la flotta di Hercules della RAF conta 13 C4 e 5 C5 mentre metà della flotta di C-130J in versione “corta” è già stata radiata con 2 esemplari ceduti al Bahrein e altrettanti al Bangladesh che ne riceverà altri 3 entro la fine dell’anno come ha rivelato nei giorni scorsi una fonte del ministero della Difesa britannico a Jane’s.

I velivoli ceduti ai due paesi asiatici sono oggetto di revisione e ammodernamento (il Bangladesh aggiornerà i suoi velivoli con allestimenti per le evacuazioni sanitarie – Medevac) presso gli stabilimenti Marshall.

Grazie ai C5 ex RAF il Bangladesh potrà radiare i quattro vecchi C-130B acquisiti di seconda mano negli USA aumentando le sue capacità di trasporto aereo affidate anche a 3 Antonov An-32 acquisiti nel 1989, 3 Let L-410UVP-200 in servizio dal 2015 e a un Airbus C-295W ordinato nel 2016 dall’Esercito.

Foto RAF

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password