Da MBDA un nuovo missile SPEAR per la guerra elettronica

SPEAR-EW © MBDA

A MBDA è stato assegnato dalla Royal Air Force un contratto per la dimostrazione tecnica di SPEAR-EW, una nuova versione per la guerra elettronica della famiglia di sistemi d’arma SPEAR.

SPEAR-EW è stato sviluppato da MBDA in collaborazione con Leonardo per completare una vasta gamma di missioni di soppressione delle difese aeree nemiche (SEAD), nell’ambito di un contratto del programma di dimostrazione tecnica (TDP) assegnato da Defence Equipment & Support (DE&S).

SPEAR-EW integrerà un carico utile EW miniaturizzato all’avanguardia di Leonardo, che fungerà da jammer stand-in per aumentare notevolmente la sopravvivenza degli aerei della RAF e sopprimere le difese aeree nemiche, fungendo da significativo moltiplicatore di forza.

Il ministro della Difesa, Anne-Marie Trevelyan, ha dichiarato che “Questi jammer elettronici all’avanguardia confonderanno i nostri avversari e manterranno i nostri piloti più sicuri che mai in aria. Insieme al potere devastante dei missili di precisione Brimstone e Meteor, i nostri jet F-35 e Typhoon continueranno a dominare i cieli negli anni a venire. ”

Mike Mew, direttore vendite e sviluppo commerciale di MBDA nel Regno Unito, ha dichiarato che “SPEAR-EW è una nuova capacità rivoluzionaria che, insieme all’arma SPEAR3 esistente, segna un cambiamento fondamentale nella capacità delle forze aeree di svolgere le proprie missioni nonostante la presenza di difese nemiche. La nostra visione per SPEAR è quella di creare uno sciame di armi in rete in grado di saturare e neutralizzare le più sofisticate difese aeree. L’aggiunta di SPEAR-EW alla famiglia insieme al nostro missile di attacco SPEAR già esistente dimostra il principio dell’introduzione di varianti complementari alla famiglia SPEAR che aggiungerà capacità significative e di moltiplicazione di forza senza la necessità di ripetere l’integrazione della piattaforma”.
Il nucleo del payload di SPEAR-EW è la tecnologia avanzata e miniaturizzata della memoria digitale a radiofrequenza (DRFM) di Leonardo, che offre il più avanzato sistema d’inganno e disturbo disponibile oggi sul mercato oggi.

Alimentato da un motore a turbogetto, il missile SPEAR offre oltre il doppio della portata e un inviluppo operativo molto più flessibile, rispetto a un’arma di planata convenzionale. SPEAR-EW utilizza questa lunga autonomia attraverso la sua capacità di essere lanciato a distanza di tiro potenziata e vagare mentre svolge la sua missione di disturbo.

Le dimensioni compatte della famiglia SPEAR consentono di trasportare internamente quattro armi in ciascuno dei due alloggiamenti interni dell’F-35, o tre per stazione sull’Eurofighter Typhoon.

SPEAR-EW manterrà la stessa forma e adattamento della SPEAR di base per consentire un singolo percorso di integrazione. La famiglia SPEAR completa il più ampio portafoglio di armi da attacco di MBDA, colmando il divario tra il missile da crociera da attacco in profondità Storm Shadow e il missile di supporto aereo ravvicinato Brimstone ad alta precisione.

Il sistema di armi SPEAR ha anche recentemente completato una serie di prove a terra e controlli di adattamento di un lanciatore triplo SPEAR di un caccia Eurofighter Typhoon. Il lavoro è stato svolto da un team di ingegneri congiunti di MBDA, BAE Systems e del Defence Equipment and Support (DE&S) del Ministero della Difesa e si è svolto presso l’area di test di volo di BAE Systems a Warton, nel Lancashire.

Fonte: comunicato MBDA

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password