L’Estonia guida il progetto Ue per la nuova generazione di unmanned terrestri

p1750196

Il Centro estone per gli investimenti della difesa (ECDI) ha annunciato a fine agosto la firma di un accordo con sei paesi europei per lo sviluppo dei sistemi modulari senza pilota (MUGS), finanziato dal Fondo europeo per la difesa (FES).

Il progetto, guidato dall’Estonia e comprendente Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Lettonia e Spagna, mira a sviluppare un veicolo terrestre senza pilota (UGV), un sistema di comando e controllo e la difesa informatica e una rete di sensori integrata. Secondo l’ECDI, il MUGS inizialmente migliorerà la consapevolezza della situazione sul campo di battaglia e l’efficienza delle capacità di manovra e trasporto delle unità.

Il primo prototipo di sistema dovrebbe essere dimostrato nel 2021 e sarà testato in diverse condizioni ambientali per condurre missioni di combattimento. Le sette nazioni MUGS intendono richiedere 30,6 milioni di euro (34 milioni di dollari) al FES cui aggiungere il proprio cofinanziamento.

Il progetto di sistemi di terra senza pilota è un’iniziativa prevista nell’ambito della Cooperazione Strutturata Permanente dell’UE (PESCO)l confermata dai ministri della difesa dell’UE nel 2018 e deve essere valutata da esperti indipendenti della Commissione europea per poter essere finanziata.

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password