Elicotteri d’attacco Mi-35 per Niger e Nigeria

Mi-35M.

Il Niger ha firmato un contratto per la fornitura di 12 elicotteri d’attacco russi Mi-35 durante il vertice Russia-Africa in corso a Sochi, mentre la Nigeria ha manifestato interesse ad acquisire altri esemplari di questo elicottero rivelatisi ideale per potenza di fuoco, robustezza e capacità di carico nelle operazioni anti-insurrezionali.

Mi-35

L’accordo con il Niger è stato annunciato da Anatoly Punchuk, vicedirettore del Servizio federale per la cooperazione tecnico-militare (FSVTS) della Russia.

Il ministro degli Esteri nigeriano Kalla Ancurao (foto a lato) ha dichiarato che il suo Paese ha urgentemente bisogno di elicotteri per combattere i terroristi nell’est e nel nord del paese.

A settembre, il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha tenuto colloqui con Ancurao (nella foto sotto), affermando che vi erano buone prospettive di cooperazione militare e tecnico-militare, in particolare per quanto riguarda l’antiterrorismo, la fornitura di hardware militare e lo sfruttamento delle risorse naturali in Niger.

Il contratto nigerino è stato annunciato quando la Russia ha accolto dozzine di capi di stato africani, tra cui il presidente nigerino Mahamadou Issoufou, nella città di Sochi, nel sud della Russia.

hqdefault

Curioso notare che il Niger, sostenuto nelle operazioni di sicurezza da aiuti finanziari e contingenti militari europei (anche italiano) e statunitensi, preferisce acquistare armi ed equipaggiamenti in Russia.

Nel corso del vertice di Sochi, i russi hanno promosso accordi di cooperazione e di esportazione d’armamenti, tra cui il caccia Su-35, gli elicotteri Mi-35 e Ansat. Il ministro della difesa russo Sergei Shoigu ha osservato che negli ultimi tre anni il volume delle esportazioni di armi russe all’estero è cresciuto dell’11% circa all’anno con un incremento dell’export russo soprattutto verso i paesi del Medio Oriente e del Nord Africa.

Anche la Nigeria sta negoziando l’acquisto di ulteriori elicotteri d’attacco russi, che rafforzerebbero le capacità contro Boko Haram, dopo aver ordinato 12 Mi-35M nel settembre 2015. Le consegne sono iniziate a dicembre 2016 è metà dei velivoli sono già in servizio.

Secondo un portavoce il presidente nigeriano Muhammadu Buhari ha affrontato la questione degli elicotteri d’attacco con il presidente Vladimir Putin.

Foto: Russian Helicopters, Sukhoi e Youtube

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password