L’Esercito Tedesco si rafforza ma restano i dubbi sull’efficienza

bild-einstieg-pzdiv-002

Mentre l’Esercito Tedesco prosegue il suo programma di potenziamento istituendo un nuovo battaglione corazzato tornano alla ribalta le polemiche circa l’efficienza dello strumento militare di Berlino.

La Bundeswehr ha annunciato il 27 novembre che ad Hardheim, nel Baden-Württemberg, verrà istituito il Panzerbataillon 363 equipaggiato con 44 carri armati Leopard 2A7. Il battaglione sarà assegnato alla 37a Panzergrenadierbrigade che fa parte della Decima Panzerdivision.

bild-10-pzdiv-starkesbild

Hardheim è stata la base del Panzerflakbataillon 12 equipaggiato con semoventi antiaerei Gepard fino al 2011. La base è stata riaperta due anni fa con l’arrivo di un battaglione logistico del Kommando Spezialkräfte (KSK), le forze speciali e l’investimento per creare le strutture per il nuovo battaglione corazzato è di 55 milioni di euro.

A inizio dicembre un’inchiesta pubblicata da Die Welt citabdo dati riservati trapelati dal ministero della Difesa ha reso noto un basso rateo di efficienza di mezzi e reparti militari.

zwei-gtk-boxer-nebeneinander

Soltanto 9 elicotteri multiruolo NH-90 su 75 risultano operativi, così come 101 carri armati Leopard 2 su 245. Pronti all’impiego sono poi 12 elicotteri d’attacco Tiger su 53 e 67 mezzi corazzati da combattimento per la fanteria Puma (foto sotto) su 284. Su 237 corazzati multiruolo da trasporto Boxer (nella foto sopra) possono esserne dispiegati nell’immediato soltanto 120, così come 116 su 220 blindati da ricognizione Fennek e 46 obici semoventi Pzh 2000 su 121.

 Uno stato “parzialmente disastroso”, ha affermato durante un’intervista André Wuestner, presidente dell’Unione della Bundeswehr (Dbwv), associazione indipendente e apartitica che rappresenta gli interessi del personale militare e civile delle forze armate tedesche.

schuetzenpanzer-puma-faehrt-auf-uebungsplatz

Va però sottolineato che rapporti sullo stato di efficienza vengono resi noti periodicamente in Germania e talvolta sono emersi anche in Francia (in seguito a interrogazioni parlamentari. I dati emersi non sono esaltanti ma questo non significa certo che in altri Stati europei (Italia in testa), dove dati simili non vengono resi noti, le condizioni operative di mezzi, armamenti e reparti siano migliori.

Foto Bundeswehr

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password