L’India rafforza cooperazione militare e penetrazione in Africa

Immagine1

Il ministro della difesa indiano Raksha Mantri Shri Rajnath Singh, ha dichiarato il 6 febbraio scorso al vertice dei Ministri della Difesa India-Africa a Lucknow, che l’India è pronta a innalzare gli impegni di difesa con i paesi africani amici. Il summit, tenutosi a margine del Salone DefExpo 2020 ha riunito una dozzina di ministri della Difesa africani e delegazioni di 38 paesi africani.

“L’India continuerà a intensificare e approfondire l’impegno per una partnership guidata dalle priorità africane” ha detto Singh puntualizzando che la cooperazione nella difesa include il rafforzamento delle capacità nella lotta al terrorismo e all’estremismo, la sicurezza del cyberspazio e la protezione e il sostegno alle Nazioni Unite nel promuovere e mantenere la pace.

New Delhi si appresta ad approfondire la cooperazione nel settore della difesa anche attraverso investimenti, joint venture per lo sviluppo di equipaggiamenti, software, difesa digitale, ricerca e sviluppo, fornitura di mezzi e materiali la difesa, ricambi e manutenzione.

“I rapidi progressi compiuti dall’industria della difesa indiana, sia pubblica che privata, e la ricerca e sviluppo nel settore della difesa hanno aperto nuove prospettive di cooperazione per portare il nostro impegno a un livello superiore. Le aziende manifatturiere indiane della Difesa stanno collaborando con alcuni dei nomi più importanti del settore e fanno parte delle loro catene di approvvigionamento globali ”.

Rajnath-Singh

Per Singh (nella foto a lato) “l’India è in grado di fornire pattugliatori marittimi (OPV), motovedette, mezzi corazzati e veicoli, occhiali per la visione notturna (NVG), velivoli senza equipaggio (UAV), aerei, elicotteri, armi e munizioni alle controparti africane”.

Ribadendo che i principi guida forniti dal primo ministro Narendra Modi per l’impegno dell’India con l’Africa hanno approfondito la cooperazione economica e di sicurezza con i suoi vicini marittimi, Singh ha affermato che la sicurezza marittima nella regione è una questione di interesse comune e che le relazioni di sicurezza dell’India con l’Africa si sono concentrate sulla formazione del personale dei servizi africani, sulla partecipazione agli sforzi di mantenimento della pace delle Nazioni Unite nel continente e sulla cooperazione marittima.

Il ministro indiano ha sottolineato che il maggiore impegno dell’India nella regione ha permesso di essere i primi soccorritori a fornire assistenza umanitaria in situazioni di crisi come il ciclone Idai in Mozambico e, più recentemente, il ciclone Diane in Madagascar.

L’India punta quindi a una maggiore penetrazione militare in Africa e si unisce quindi a Cina e Russia che da tempo organizzano a Mosca e Pechino vertici con i ministri della Difesa e i capi di Stato maggiore dei paesi africani.

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password