Gli USA forniscono C-130 Hercules a Niger, Tunisia, Marocco

Ouma_Laouali_Niger_C-130_USAF

Tre Stati africani riceveranno presto aerei da trasporto C-130H Hercules di seconda mano ex USAF nell’ambito del programma statunitense Excess Defense Articles (EDA). La Tunisia nel 2019 ha richiesto due velivoli C-130H per un valore di acquisizione di 6 milioni di dollari, sebbene il valore di acquisizione corrente sia di 24 milioni. Si uniranno ai due C-130J-30 Super Hercules dell’Aeronautica tunisina, consegnati nel 2013 e 2014, un C-130H e due C-130B.

La Tunisia è stato il primo paese africano a ricevere un modello J Hercules, dopo aver firmato un contratto per due velivoli, addestramento e tre anni di supporto logistico nel marzo 2010.
Il Dipartimento di Stato ha concesso negli ultimi anni la vendita di 12 elicotteri Black Hawk e Tunisi ha avuto il via libera per ricevere ulteriori trasferimenti di attrezzature attraverso il programma EDA, inclusi elicotteri Kiowa e aerei C-130.

Moroccan_C-130_DVIDS

Il Pentagono ha fornito una notevole assistenza militare alla Tunisia concentrandosi sull’antiterrorismo e sulla sicurezza delle frontiere.
Il 15 settembre di quest’anno, membri dell’aeronautica militare tunisina sono arrivati negli Stati Uniti per due settimane di attività con la Guardia nazionale del Wyoming per familiarizzare con la manutenzione di elicotteri e C-130.

Anche il Marocco, nel giugno 2019, ha richiesto due C-130H Hercules, e due sono stati assegnati insieme a sei serbatoi di carburante esterni e sei piloni fa installare sui C-130 per un valore di 60 milioni di dollari. La Royal Maroccan Air Force schiera già 12 C-130H (nella foto sopra) da trasporto e due aerei cisterna KC-130H in servizio al fianco di 4 C-27J Spartan, 7 CN-235 e diversi Dornier Do 28.

Il Niger nel 2015 ha richiesto un velivolo WC-130H con ricambi per un valore di 63 milioni di dollari e nel 2019 ha richiesto motori ed eliche per altri 6 milioni

I piloti nigerini si sono addestrati sul C-130 negli Stati Uniti (nella foto d’apertura), con la prima donna pilota dell’aeronautica militare nigerina che ha completato il suo addestramento di sei mesi nell’aprile di quest’anno.

A gennaio lo US Africa Command ha consegnato un nuovo hangar per C-130, del valore di 7 milioni di dollari, presso la base aerea 201 ad Agadez (nella foto sotto). La costruzione dell’hangar è stata finanziata dal Dipartimento di Stato.
“L’hangar alla fine ospiterà fino a due velivoli da trasporto C-130, recentemente acquistati dall’aeronautica militare nigerina”, ha reso noto Africom.

77

Dal 2016, gli Stati Uniti hanno investito più di 60 milioni di dollari nel programma C-130 del Niger che includerà un team di manutentori e carburante per l’addestramento all’arrivo del primo aereo entro la fine della primavera 2021.
Il Niger acquistò due nuovi C-130H che sono stati consegnati nel 1979 ma uno si è schiantato nell’aprile 1997, uccidendo 14 persone.

Altri aeromobili della flotta di trasporto del Niger includono un Boeing 737-200, un Dornier 28, un Dornier 228 e un paio di elicotteri Mi-17. Tra il 2013 e il 2015 il Niger ha ricevuto dagli Stati Uniti 4 Cessna 208 Caravan, di cui due configurati per la sorveglianza.

Foto USAF, US DoD e Forza Aerea Reale Marocchina

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password