I Typhoon dell’Aeronautica avvicendano i Tornado nelle missioni sull’Iraq

67db6f20-6389-4192-92ab-3b7f35d964851Medium

Presso la base area di Ahmed Al Jaber, in Kuwait, alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia in Kuwait di Carlo Baldocci si è svolta la cerimonia che ha sancito il passaggio di responsabilità tra le due unità Operative italiane che svolgono nell’ambito dell’Operazione “Inherent Resolve” compiti di Intelligence, Sorveglianza e Ricognizione Aerotattica, il Task Group Tornado “Devil”, tra i primi assetti ad essere schierati, nel 2014, ed il Task Group Eurofighter “Typhoon”.

c7189b6d-fb1b-4e94-b942-ebf23c05bc247Medium

A presiedere l’evento il Sottocapo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Luca Goretti, accompagnato dal Comandante dell’Italian National Contingent Command Air (IT NCC AIR) e Task Force Air Kuwait (TFA-K), Colonnello Luca Giuseppe Vitaliti.

La cerimonia è stata preceduta dal passaggio di consegne in volo tra i Tornado e gli Eurofighter che, in formazione di 4 velivoli, hanno sorvolato la linea volo avvicendandosi alla testa della formazione, a suggellare l’Handover-Takeover di compiti e responsabilità nell’ambito della Coalizione impegnata nell’Operazione “Inherent Resolve” in Iraq.

I Tornado avevano a loro volta avvicendato i Typhoon nel settembre 2020 sulla base aerea kuwaitiana raggiungendo nel febbraio scorso le 4.000 ore volate e 5.000 obiettivi individuati a favore della Coalizione nei diversi dispiegamenti effettuati nell’ambito delle operazioni contro lo Stato Islamico.

Fonte. Stato Maggiore Difesa

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password