Veicoli Arquus VLRA-2 per le forze speciali marocchine

vlra_special_forces.mobility._mg_1279_2.lr__0

Le forze armate reali marocchine riceveranno a breve i primi esemplari dei 300 veicoli tattici leggeri VLRA-2 4×4 dalla Francia per rafforzare la mobilità delle sue unità delle forze speciali.

L’ordine del produttore francese di veicoli militari Arquus è stato confermato in marzo dall’amministratore delegato della società Emmanuel Levacher ma risalirebbe alla fine del 2020.

Il VLRA (Véhicule léger (ou de liaison)) è disponibile in configurazioni 4×4 e 6×6, che condividono lo stesso telaio. Tra le altre caratteristiche, il veicolo offre un’elevata altezza da terra e un sistema di trazione integrale (AWD) a tempo pieno.

La nuova versione VLRA-2 è progettata per le forze speciali e ha una capacità di carico massima di 12 militari e offre protezione balistica fino allo standard NATO di livello 4, protezione dalle mine terrestri (livelli 2A e 2B) e protezione dagli attacchi di ordigni esplosivi improvvisati.

Morocco-orders-36-Arquus-Sherpa-armoured-vehicles

La sua elevata mobilità e i bassi costi di manutenzione hanno aumentato il suo appeal per i clienti africani e mediorientali, specie dopo l’impiego operativo effettuato con l’Esercito Francese.

Come ricorda Defenceweb, l’Esercito del Marocco prevede di acquisire da Arquus anche i veicoli blindati VAB Mk 3 6×6 mentre l’anno scorso ha ordinato sempre in Francia 36 obici semoventi Caesar da 155 mm (contratto da 200 milioni di euro), 36 veicoli 4×4 da ricognizione Arquus Sherpa 2 (nella foto sopra) e missili terra-aria MBDA VL MICA (contratto da 192 milioni di euro).

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password