Francia, Germania e Spagna danno il via allo sviluppo del dimostratore del FCAS

fca-fcas_airbusdefenseandspace_promo

 

Margarita Robles, Ministro della Difesa della Spagna, Florence Parly, Ministro delle Forze Armate della Francia e Annegret Kramp-Karrenbauer, Ministro della Difesa della Germania, hanno annunciato il 17 maggio il completamento dei negoziati sul contenuto della prossima fase del programma New Generation Weapons System within a Future Combat Air System (NGWS/FCAS), che mira a sviluppare un dimostratore di jet da combattimento di nuova generazione che dovrà volare entro il 2027.

Le trattative portate avanti in questi mesi dalle agenzie per il procurement delle tre nazioni europee (DGA francese, BMVg tedesca e DGAM spagnola) hanno consentito di raggiungere un equilibrato accordo tra i diversi partner per la fase di realizzazione del dimostratore.

Un comunicato congiunto rende noto che i corrispondenti accordi governativi sono ora pronti per l’avvio dei processi nazionali per la loro convalida formale.

L’NGWS sarà composto da un NGF (New Generation Fighter – New Generation Combat Aircraft), RC (Remote Carriers – Unmanned Aerial Platforms) e un Combat Cloud progettato per ottenere la padronanza delle informazioni. Completamente integrato nei diversi Future National Combat Air Systems, l’NGWS dovrà essere in grado di conseguire la superiorità aerea operativa in contesti di combattimento aereo ad alta intensità.

“Integrando tecnologie di nuova generazione per fornire ai militari il livello di prestazioni atteso (propulsione, manovrabilità, sensori radar, optronica, guerra elettronica, connettività, intelligenza artificiale, interoperabilità, ecc.), NGWS/FCAS posizionerà i partecipanti alle industrie al all’avanguardia dell’innovazione nel settore della difesa.” Si legge nel comunicato.

“L’organizzazione industriale del programma è stata adeguatamente strutturata per garantire la coerenza e l’efficacia del progetto, attingendo alle migliori capacità delle industrie di ciascuna nazione nel quadro di un partenariato equilibrato, ampio e profondo. Lo schema di cooperazione realizzato offre un’opportunità imbattibile per rafforzare il patrimonio tecnologico dei tre paesi partecipanti, garantendo al contempo la migliore competitività del sistema futuro.

Questo ambizioso programma migliorerà senza dubbio la posizione dell’Europa come fornitore di sicurezza affidabile e credibile, poiché i tre Stati partecipanti saranno in grado di agire in modo sovrano in domini strategici comuni”.

 

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password