OCCAR: firmato l’Emendamento 8 al Contratto S&E per l’MLU dei missili Aster per l’Italia e UK

Aulla Aster 30 Integr e Test_2 (002)

 

 

 

Lo scorso 5 luglio si è tenuta una cerimonia presso la sede della  Organisation for Joint Armament Cooperation OCCAR-EA (area parigina) per celebrare la firma dell’Emendamento 8 al contratto “Sustainment & Enhancement” per il lancio del programma Mid-Life Update (MLU ) dei missili Aster per l’Italia e il Regno Unito. Il contratto era già stato firmato lo scorso 9 giugno.

Alla cerimonia hanno partecipato il Direttore di OCCAR-EA, Matteo Bisceglia, il quale ha firmato il contratto per conto di SEGREDIFESA (Italia) e DE&S (Defence Equipment & Support) (UK), l’amministratore delegato Eva Bruxmeier di GIE Eurosam, il consorzio franco-italiano fra MBDA-FR, MBDA-IT e Thales, i rappresentanti nazionali senior francese, italiano e britannico (IGHCA Francois Pintart, AS Dario Giacomin e Ed Cutts) ed i direttori industriali.

Eurosam-05072021_073

Questo contratto strategico, che segue l’Emendamento 5 firmato da OCCAR-EA nel gennaio 2020 per conto della DGA francese, consentirà alle cinque Forze Armate (Marina francese, britannica ed italiana, Esercito Italiano ed Aeronautica francese) delle tre Nazioni partecipanti al programma (Francia, Gran Bretagna ed Italia) di estendere la disponibilità operativa del loro inventario di missili Aster. Il programma MLU di produzione riguarderà complessivamente il retrofit di circa 1000 missili Aster, a partire dal 2023 per i successivi 13 anni, per un valore totale di oltre 1,2 miliardi di euro.

Grazie all’approccio cooperativo, il Programma MLU concordato tra le tre Nazioni ha beneficiato del prezzo comune del kit ASTER MLU negoziato da OCCAR-EA nel 2019, assicurando significativi vantaggi finanziari.

Inoltre, è importante sottolineare che i contratti forniranno una capacità nazionale chiave nel campo della manutenzione missilistica per le munizioni Aster, poiché l’adozione dei kit MLU sarà effettuata nelle sedi selezionate dalle tre Nazioni: MBDA France (Selles-Saint -Denis) per la Francia, Il Centro Interforze Munizionamento Avanzato (CIMA) di Aulla (vicino La Spezia) per l’Italia ed il Defence Munitions Gosport (vicino Portsmouth) per il Regno Unito. Le attività svolte negli stabilimenti italiano e britannico saranno tecnicamente supportate da MBDA ed includeranno lo smaltimento, secondo i più recenti standard ambientali, delle parti missilistiche rimpiazzate.

Questo significativo traguardo è l’ultimo raggiunto da OCCAR-EA nel programma FSAF-PAAMS e segue a breve distanza di tempo un altro importante evento: il lancio nel marzo 2021 della fase di sviluppo del nuovo programma franco-italiano SAMP/T NG. OCCAR-EA ha dimostrato ancora una la sua capacità ed efficienza nella gestione di complessi programmi di difesa cooperativa, rafforzando OCCAR-EA come centro di eccellenza riconosciuto in Europa per l’approvvigionamento di sistemi di difesa per conto dell’Unione Europea e di tutti gli enti governativi.

Fonte: comunicato OCCAR

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password