Anche Angola e Zimbabwe inviano truppe in Mozambico contro i jihadisti

Angola_police

 

 

L’Angola è l’ultimo paese dell’Africa meridionale ad aver inviato soldati in Mozambico e ha accettato di schierare 20 ufficiali e un aereo da trasporto a Cabo Delgado come parte della missione della Comunità per lo sviluppo dell’Africa australe (SADC) a sostegno delle forze armate del Mozambico contro gli insorti.

Il 27 luglio il parlamento angolano ha approvato l’iniziativa dopo che il presidente Joao Lourenco ha chiesto l’invio di truppe all’estero.

Il dispiegamento a Cabo Delgado durerà tre mesi e costerà alle forze armate angolane (FAA) circa 575 000 dollari. Francisco Pereira Furtado, ministro per la sicurezza nazionale, ha detto ai giornalisti che la missione angolana si unirà alle forze della SADC il 6 agosto.

Msumbiji_Cabo_Delgado

Il deputato dell’Assemblea nazionale Benedito Daniel ha affermato che l’iniziativa è in linea con gli impegni dell’Angola come membro della SADC. La forza di assistenza della SADC, approvata il mese scorso, ha il compito di ripristinare la pace e la sicurezza e contenere una possibile espansione dello Stato Islamico nella regione della SADC.

Secondo il ministero della Difesa del Mozambico, oltre a Sudafrica e Botswana, paesi come la Tanzania e l’Angola hanno confermato il dispiegamento di fiorze nmella provincia devastata dall’insurrezione jihadista.

Martedì il Botswana ha inviato ufficialmente quasi 300 soldati in Mozambico: il presidente Mokgweetsi Masisi ha affermato che i soldati delle Forze di Difesa del Botswana lavoreranno con le forze armate del Mozambico e i soldati inviati da altri membri della SADC per aiutare a porre fine all’insurrezione a Cabo Delgado.

La missione della SADC in Mozambico sarà guidata dal maggiore generale della South African National Defense Force (SANDF) Xolani Mankayi, che si trova in Mozambico con l’avanguardia del dispiegamento iniziato la scorsa settimana.

Il 23 luglio il Sudafrica ha impegnato fino a 1.495 membri della South Afruca Defence Forces a sostenere il Mozambico “per combattere gli atti di terrorismo e gli estremisti violenti che hanno colpito l’area della provincia di Cabo Delgado”. Saranno schierati dal 15 luglio al 15 ottobre ad un costo di 984 milioni di rand (56,6 milioni di euro).

Queste truppe si uniranno ai mille soldati (non membri della SADC) del Ruanda inviati in Mozambico all’inizio di questo mese nell’ambito di un accordo bilaterale.

rwanda_moz_bound

I rapporti riferiscono che i soldati ruandesi, subito entrati in azione, stanno facendo progressi contro gli insorti espugnando una delle principali basi degli insorti a Cabo Delgado. La base, nella regione di Auasse, al confine tra i distretti di Mocimboa da Praia e Mueda, sarebbe stata catturata il 26 luglio.

Il presidente del Mozambico Filipe Nyusi domenica ha dichiarato che le forze mozambicane hanno sequestrato posizioni terroristiche a Diaca, Roma e Nantili.

Secondo Il New Times, le forze congiunte mozambicane e ruandesi stanno ancora inseguendo gli insorti.

Anche lo Zimbabwe invierà 304 soldati in Mozambico per aiutare ad addestrare i soldati a combattere gli insorti islamisti nella provincia settentrionale di Cabo Delgado.

 

77

Giovedì il ministro della Difesa dello Zimbabwe Oppah Muchinguri Kashiri ha dichiarato: “Mentre altri paesi schierano truppe da combattimento, lo Zimbabwe si è impegnato a fornire assistenza nell’addestramento delle forze armate del Mozambico per migliorare la loro capacità di combattere il terrorismo”.

Le truppe saranno schierate non appena sarà stata firmata la documentazione necessaria (lo Status of Forces Agreement). Kashiri ha aggiunto che i 304 militari comprendono 303 istruttori e un ufficiale di coordinamento della Southern African Development Community (SADC).

Si tratta del primo grande dispiegamento di truppe dello Zimbabwe nella regione dal 1998, quando inviò soldati nella Repubblica Democratica del Congo a sostegno del defunto preswidente Laurent Kabila.

Lo Zimbabwe, senza sbocco sul mare, fa affidamento sui vicini porti del Mozambico per le sue importazioni ed esportazioni e ha una lunga storia di coinvolgimento in Mozambico.

Secondo la pubblicazione portoghese Publico, il governo francese pagherà le spese del contingente ruandese e si è offerto di finanziare i soldati dello Zimbabwe tenuto conto che la francese Total è la principale società energetica coinvolta nello sfruttamento dei giacimenti di gas a Cabo Delgado, sospeso a causa dell’insurrezione jihadista. Il conflitto a Cabo Delgado ha provocato 800.000 sfollati, 3.000 morti.

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password