Il Kazakistan completerà il secondo squadrone di caccia Su-30SM

3_Su-30SM Kazakistan (1) (002)

 

 

Continua il potenziamento dell’Aeronautica Militare del Kazakistan (KADF) che riceverà dalla Russia 4 caccia multiruolo Sukhoi Su-30SM entro la fine del 2022 come ha riferito l’agenzia TASS citando il direttore del Servizio federale russo per la cooperazione tecnico-militare (FSMTC) Dmitry Shugayev.

Quest’ultimo ha fatto presente inoltre che finora sono stati consegnati al Kazakistan 20 Su-30SM, aggiungendo che l’ultimo lotto di quattro velivoli da consegnare l’anno prossimo farà parte dell’ultimo contratto in corso consentendo così il completamento del secondo squadrone di 12 Su-30SM ciascuno.

Nel 2014 e nel 2015 Astana e Mosca avevano concordato l’acquisto rispettivamente di 4 e 8 esemplari di Su-30SM; nel 2017 in occasione del Forum Army i due paesi stavano formalizzando un terzo contratto per 12 nuovi Su-30SM, tuttavia, come anticipato a suo tempo da Analisi Difesa in occasione dell’Esposizione Internazionale di Sistemi di Armi e Equipaggiamento Militare (KADEX 2018) svoltasi ad Astana, Nur-Sultan concretizzò l’ordine di otto solo di questi caccia.

3_Su-30SM Kazakistan (2) (002)

L’annuncio di Shugayev conferma dunque che i restanti 4 velivoli sono stati ordinati probabilmente esercitando l’opzione collegata al suddetto contratto del 2018 al fine di completare il secondo squadrone di Su-30SM.

Secondo alcune previsioni il Kazakistan in futuro vorrebbe giungere alla realizzazione di tre squadroni di Su-30SM per un totale di 36 velivoli abbassando le stime ottimistiche di qualche anno fa che contemplavano la possibilità di acquistare un totale di 48 caccia multiruolo Sukhoi per costituire quattro squadroni.

Al momento tuttavia non risultano in atto negoziati per l’acquisizione nuovi Su-30SM, sempre che uno dei contratti di vendita siglati sia al MAKS-2021 che al Forum Army-2021 non riguardi proprio l’espansione della Flotta aerea kazaka.

Del resto molti clienti dei velivoli militari acquistati in occasione dei due saloni russi sono al momento ignoti. La KADF ha recentemente incrementato le capacità di trasporto ordinando due aerei cargo Airbus A400M.

Foto Sukhoi

 

 

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978 e laureato all'Università di Parma in Scienze della Comunicazione, ha collaborato dal 1998 con Rivista Aeronautica e occasionalmente con JP4 e Aerei nella Storia. Dal 2003 collabora con Analisi Difesa occupandosi di aeronautica e industria aerospaziale. Nel 2013 è ospite dell'Istituto Italiano di Cultura a Mosca per discutere la propria tesi di laurea dedicata a Roberto Bartini e per argomentare il libro di Giuseppe Ciampaglia che dalla stessa tesi trae numerosi spunti. Dall'aprile 2016 cura il canale Telegram "Aviazione russa - Analisi Difesa" integrando le notizie del sito con informazioni esclusive e contenuti extra provenienti dalla Russia e da altri paesi.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password