Missili da crociera, fregate e mezzi corazzati: le Filippine continuano a rafforzarsi

FJE8sIBaUAIi9bA

 

Continua il potenziamento delle forze armate di Manila. Il 12 gennaio, il Dipartimento della Difesa nazionale filippino ha reso nota l’approvazione all’acquisto di batterie costiere del sistema missilistico da crociera russo-indiano BrahMos.

Il contratto ha un valore di 375 milioni di dollari e le Filippine sono il primo cliente del sistema missilistico in dotazione alle forze aeree e navali indiane.

“L’accordo con il governo indiano include la consegna di tre batterie, la formazione per operatori e manutentori, nonché il pacchetto di supporto logistico integrato (ILS) necessario […] Il reggimento di difesa costiera dei marines filippini sarà il principale utilizzatore di questo moderno sistema di difesa strategico” ha dichiarato all’agenzia di stampa AFP il segretario alla Difesa delle Filippine, Delfin Lorenzana.

qq1

Le Filippine hanno mostrato interesse per l’acquisto del BrahMos fin dal 2016 avviando i le trattative nel 2019 nell’ambito del programma Land-Based Missile System (LBMS).

Il governo filippino era in trattative da tempo con la Brahmos Aerospace Company per la commessa che rischia di rendere più critici i rapporti tra Manila e Pechino poiché le batterie di BrahMos hanno l’evidente scopo di minacciare flotte cinesi in avvicinamento alle coste filippine e agli arcipelaghi contesi del Mar Cinese Meridionale (nella mappa sopra il possibile dislocamento delle batterie costiere mobili).

Un portavoce militare filippino riferì in un’intervista televisiva nel gennaio 2021 della possibile acquisizione e il 2 marzo 2021, le Filippine e l’India hanno firmato un accordo Gov2Gov sull’approvvigionamento di attrezzature per la difesa, aprendo la strada alla vendita del missile.

india-to-export-defence-equipment-to-philippines-expands-reach-in-the-pacific

Il BrahMos è un missile da crociera supersonico ramjet a medio raggio che può prendere di mira bersagli navali e terrestri e può essere lanciato da sottomarini, navi, aerei o terra. È stato progettato da Brahmos Aerospace, una joint venture tra la NPO Mashinostroyeniya russa e l’Organizzazione per la ricerca e lo sviluppo della difesa (DRDO) indiana.

Il missile da crociera a lancio di terra Brahmos (GLCM) di base ha un raggio d’azione di circa 290 chilometri ma nel marzo 2017 l’India ha testato una variante del missile nota come Brahmos-ER (Extended Range), che sarebbe stato in grado di colpire bersagli a una distanza di circa 400 km.

Il BrahMos-II, missile da crociera ipersonico attualmente in fase di sviluppo, potrebbe avere una portata di 600 chilometri e una velocità di Mach 8.

A fine dicembre 2021 i cantieri sudcoreani Hyundai Heavy Industries (HHI) hanno annunciato di aver ricevuto una commessa per due corvette da 3.200 tonnellate (fregate leggere) e 116 metri di lunghezza per la Marina Filippina.

HHI-New-Corvette-for-the-Philippine-Navy

Le unità avranno una velocità massima è di 25 nodi e di crociera di 15 nodi con un’autonomia di 4.500 miglia. Saranno armate con un lanciatore verticale a 16 celle per missili antiaerei (probabilmente MBDA VL Mica secondo Naval News), 8 lanciatori per missili antinave (forse i sudcoreani SSM-700K C Star, sempre secondo Naval News), un sistema di difesa ravvicinata con un cannone a tiro rapido da 35 mm, un cannone OTO da 76 mm, due lanciasiluri a tre tubi e un radar AESA (Active Electronically Scanned Array).

WP_-Sabrah-Light-TankASCOD

La Marina Filippina impiega già due fregate leggere di costruzione sudcoreana della classe BRP Jose Rizal che si basano sul design della fregata “HDF 2600” (107 m, 2600 t) di HHI mentre le nuove corvette si basano sul design “HDC 3100” più grande e pesante (115 m, 3200 t).

Rafforzamento anche per le capacità terrestri dell’Esercito con l’acquisto, annunciato il 7 gennaio, di 20 carri leggeri Sabrah basato sulla piattaforma ASCOD (realizzata dalla spagnola General Dynamics European Land Systems Santa Bárbara (GDELS), con consegne quest’anno e di 10 ruotati Pandur con consegne nel 2023.

Il contratto ha un valore di 172 milioni di dollari ed è stato firmato con l’israeliana Elbit Systems che acquisirà ed equipaggerà i mezzi corazzati con la sua torretta dotata di cannone da 195 mm.

Foto: Twitter, Economic Times, Ministero Difesa Filippino/Naval News, HHI e Elbit

 

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password