La Giordania punta ancora sull’F-16 e acquista 8 nuovi Block 70

F-16JordanImage

La Giordania ha ufficialmente firmato una lettera di offerta e accettazione (LOA) per la vendita di otto nuovi caccia F-16 Block 70 di produzione.

Lo ha reso noto il 16 giugno Lockheed Martin con la firma dell’intesa sottoscritta dal maggior generale Yousef Al-Hnaity, capo di stato maggiore della Difesa giordano e dal generale di brigata Mohammad Hiyasat, comandante della Royal Jordanian Air Force.

“La nostra storia di collaborazione con la Giordania rafforza la sicurezza regionale e aiuta a proteggere i cittadini attraverso le tecnologie di sicurezza del 21° secolo che supportano le missioni critiche oggi e nel futuro” ha detto Aimee Burnett, vicepresidente, Integrated Fighter Group Business Development dell’azienda statunitense.

La selezione del nuovo velivolo F-16 di produzione amplia l’attuale flotta di F-16 della Giordania (una sessantina di 60 F-16 A/B MLU di seconda mano acquisiti dall’USAF/Air National Guard e dalle forze aeree di Belgio e Olanda in parte aggiornati in Turchia), migliorando le capacità delle forze aeree giordane con un’aliquota di nuovi F-16 con equipaggiamenti e avionica aggiornati.

18R6A3927

In febbraio gli Stati Uniti avevano autorizzato la vendita (nel comunicato della DSCA tutti i dettagli degli armamenti ed equipaggiamenti) di 16 F-16C/D Block 70 (12 F-16C monoposto e 4 F-16D biposto) alla Giordania, insieme a un pacchetto che includeva bombe guidate per un valore complessivo di 4,21 miliardi di dollari.

Non è chiaro se Amman intenda esercitare successivamente l’opzione per altri 8 velivoli o se il programma è stato dimezzato per ragioni finanziarie.

Lockheed Martin ha reso noto che i nuovi F-16 per la Royal Jordan Air Force saranno costruiti a Greenville, nella Carolina del Sud, dove Lockheed Martin ha centralizzato la produzione di questo modello di velivolo da combattimento.

Foto Lockheed Martin

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password