Rostech aprirà un centro di assistenza per elicotteri in Thailandia

4_Thailand (4) (002)

 

 

Un centro di assistenza per la manutenzione e la riparazione degli elicotteri russi Mil e Kamov dovrebbe essere inaugurato entro la fine di quest’anno in Thailandia. Lo ha dichiarato all’agenzia TASS Roman Pilshchikov,  rappresentante della società statale Rostech in occasione della mostra internazionale Defence and Security 2022 a Bangkok.

«Attualmente 14 elicotteri di fabbricazione russa sono operativi in Thailandia, inoltre, entro la fine di quest’anno è prevista l’apertura di un centro di assistenza in loco per la manutenzione e la riparazione degli elicotteri russi operanti nella regione.»

Russian Helicopters ha presentato i propri prodotti al salone di Bangkok presso lo stand di una società locale partner: la thailandese Datagate. Secondo Pilshchikov il centro entrerà in funzione entro la fine dell’anno nella provincia di Lopburi, non lontano dalla sede del 41° battaglione dell’Aviazione della Royal Thai Army e la sua apertura sarà organizzata appunto dalla suddetta Datagate.

4_Thailand (5) (002)

Secondo gli accordi russo-thailandesi la revisione dei velivoli sarà effettuata in loco, mentre i motori e le trasmissioni saranno inviati in Russia.

Il centro includerà le infrastrutture della base aerea e come ha osservato Pilshchikov, si prevede anche di “promuovere” nel mercato thailandese il Mil Mi-171A2 (che già aveva affrontato un importante tour promozionale in questa regione) e il nuovissimo Mi-171A3 (ideato per operare sulle piattaforme offshore), l’ultimo nato in casa Russian Helicopter mostrato ufficialmente in Russia in occasione dell’ultimo MAKS-2021 e di cui Analisi Difesa ne aveva annunciato lo sviluppo già nell’aprile del 2019.

La Royal Thai Army ha ricevuto finora un totale di 10 elicotteri da trasporto medio Mil Mi-17V-5 di fabbricazione russa: i primi tre Mi-17V-5 sono stati ordinati nel marzo 2008 e consegnati nel marzo 2011, altri due esemplari sono stati ordinati nel luglio 2014 e consegnati nel novembre 2015.

L’ordine per il sesto e il settimo esemplare è stato effettuato in occasione del Defense & Security 2017 di Bangkok con consegne avvenute a dicembre 2018 e infine, l’ultimo ordine per tre Mi-17V-5 acquistati nell’ambito del Programma nazionale per l’assistenza della popolazione in occasione dei disastri naturali e le cui consegne sono avvenute il 26 marzo dello scorso anno durante una cerimonia tenutasi presso l’aeroporto di U-Tapao.

4_Thailand (6) (002)

Oltre ai dieci Mi-17 in Thailandia è presente anche una base del Dipartimento thailandese di prevenzione e mitigazione dei disastri (DDPM) dove sono stanziati quattro elicotteri russi Kamov Ka-32A11BC.

Foto Rostech

 

 

Maurizio SparacinoVedi tutti gli articoli

Nato a Catania nel 1978 e laureato all'Università di Parma in Scienze della Comunicazione, ha collaborato dal 1998 con Rivista Aeronautica e occasionalmente con JP4 e Aerei nella Storia. Dal 2003 collabora con Analisi Difesa occupandosi di aeronautica e industria aerospaziale. Nel 2013 è ospite dell'Istituto Italiano di Cultura a Mosca per discutere la propria tesi di laurea dedicata a Roberto Bartini e per argomentare il libro di Giuseppe Ciampaglia che dalla stessa tesi trae numerosi spunti. Dall'aprile 2016 cura il canale Telegram "Aviazione russa - Analisi Difesa" integrando le notizie del sito con informazioni esclusive e contenuti extra provenienti dalla Russia e da altri paesi.

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password