Carabinieri: riprende la missione addestrativa per la Polizia Irachena, conclusa la MIADIT 17 a Gibuti

9e946ac4-cde6-4cef-bc55-f4e91063eed8iraq (2)Medium

 

 

Carabinieri italiani, sotto le insegne dell’operazione Prima Parthica –  “Italian National Contingent Command Land (ITNCC L)”, giunti a Baghdad nei giorni scorsi, hanno ripreso le attività addestrative a supporto delle forze di polizia irachene e curde.

L’attività addestrativa, sospesa da gennaio 2020, prevede la formazione specifica di oltre 6.000 unità, appartenenti alle diverse forze di polizia, attraverso corsi basici e specialistici (controllo del territorio, gestione dell’ordine pubblico, tecniche di polizia, primo soccorso e gestione dei traumi etc), con lo scopo di supportare il Governo iracheno nel contrasto al Da’esh.

 

8d73452a-bfde-40d0-bf41-17238108f310iraq (4)Medium

Gli istruttori della componente MTT dell’Arma dei Carabinieri, schierati presso il Baghdad Diplomatic Support Center (BDSC), la base americana all’interno della quale sorge anche l’aeroporto militare di Baghdad, hanno avviato una prima sessione di ricondizionamento degli aiuto-istruttori iracheni, già formati dalla Police Task force Iraq (PTF-I) tra il 2015 e il 2020, e il primo modulo di “Crowd and Riot Control” – CRC, della durata di circa 3 settimane.

Il percorso didattico del corso, sviluppato all’interno dello Special Training School – Iraqi Federal Police (STS-IFP) di Baghdad, contribuirà a consolidare il processo di stabilizzazione e di normalizzazione del Paese attraverso moderne Forze di Polizia, capaci, professionali e altamente operative.

f639d3c6-6a5d-4248-982d-8956d58f5311iraq (6)Medium

Il Comandante della STS-IFP, Maggior Generale Hassan Redha Hassan Hadi, nel corso dell’incontro avvenuto con il Comandante dell’ITNCC L, Colonnello Daniele Pisani, ha ringraziato l’Italia per la ripresa delle attività addestrative a favore della Polizia irachena e ha espresso parole di apprezzamento per i militari dell’Arma dei Carabinieri.

 

Si è invece conclusa l’8 dicembre 2022, con una cerimonia presso l’Accademia della Polizia Nazionale Idriss Farah Abaneh a Gibuti la Missione Addestrativa italiana MIADIT Somalia 17. L’evento ha visto ammainate la Bandiera Somala ed il Tricolore Italiano issate all’inizio dei “Corsi Darwish” ed ha sancito il termine di tutte le attività addestrative condotte dalla MIADIT Somalia 17. Il personale farà rientro in Patria il prossimo 12 dicembre 2022.

Durante le dodici settimane addestrative, i qualificati istruttori dell’Arma dei Carabinieri hanno formato 80 poliziotti della “Somali Police Force” (tra cui 5 donne) e 361 tra donne e uomini della Polizia e della Gendarmeria gibutiane, portando a 6.586 il numero di operatori complessivamente addestrati dalla MIADIT Somalia a partire dal gennaio 2013. Il personale addestrato è impiegato nei rispettivi Paesi con compiti di polizia di prossimità e di stabilità.

68ee8705-e4af-4d5b-907e-af1a0875b7afsomalia (3)Medium

La MIADIT Somalia 17, presente a Gibuti dal 3 settembre 2022 al comando del Colonnello Pier Vittorio Romano, ha sviluppato un percorso formativo incentrato sullo svolgimento di moduli addestrativi di polizia e tattici per i discenti somali, oltre a corsi specialistici per le Forze di Polizia gibutiane tra cui meritano menzione quelli in materia di “Antiterrorismo e lotta alla Criminalità Organizzata”, di “balistica forense”, “Cyber Crime”, “Addestramento per unità cinofile (K9)”, “Formed Police Unit (FPU)”, “Forze speciali” (GIGN della Gendarmeria e RAID della Polizia), “Rilievi sulla scena del crimine” e “Guida sicura” per motociclisti.

La variegata offerta formativa presuppone la disponibilità di carabinieri, di ambo i sessi, altamente qualificati e con professionalità idonee a coprire tutti i settori della formazione con capacità didattiche idonee a trasmettere efficacemente le conoscenze. Per tale motivo gli istruttori della MIADIT Somalia sono selezionati dai Reparti delle diverse organizzazioni funzionali dell’Arma dei Carabinieri – Centrale, Territoriale, Addestrativa, Mobile e Specializzata – per costituire un variegato complesso capacitivo da mettere al servizio dei partner stranieri in ragione dell’offerta formativa.

093017c4-a457-4edc-8a40-f8e46294f36asomalia (5)Medium

I Mediatori culturali, assunti a Gibuti, hanno facilitato la comunicazione con i corsisti, fungendo da interpreti dalla lingua Italiana a quelle Francese e Somala.

L’attenzione è ora rivolta all’avvio della 18ª edizione della MIADIT Somalia che, a partire dal prossimo gennaio 2023, proseguirà con le attività formative in favore delle Forze di Polizia somale e gibutiane quale contributo all’impegno della Difesa italiana, nato da un accordo di cooperazione trilaterale tra lo Stato italiano, somalo e Gibuti.

(con fonte Stato Maggiore Difesa)

 

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password