Robot letali per la polizia: San Francisco ci ripensa

FZWGcAEUIAAvfAx

 

 

Da Guerre di Rete – newsletter di notizie cyber a cura di Carola Frediani

Le autorità di San Francisco hanno ribaltato una misura controversa che avrebbe permesso alla polizia di impiegare robot per usare la forza letale in situazioni estreme, invertendo la rotta dopo le proteste dell’opinione pubblica.
Il dietrofront del Consiglio dei Supervisori di San Francisco arriva una settimana dopo che aveva votato per l’approvazione dell’ordinanza in una prima lettura, provocando l’accusa di aprire la strada ai killer robot.

La misura bloccata in extremis avrebbe dato alla polizia l’autorità di usare robot terrestri (e telecomandati da operatori umani) per uccidere (con esplosivi, c’era stato un caso simile in Florida) “quando il rischio di perdita di vite umane per i membri del pubblico o per gli agenti è imminente e gli agenti non possono contenere la minaccia dopo aver usato opzioni di forza alternative o tattiche di de-escalation”, secondo il testo dell’ordinanza.
Leggi Il comunicato del San Francisco Police Department a questo link

Sui killer robot leggi anche il nostro approfondimento Guerra e armi autonome: perché è l’ora di parlarne – Guerre di Rete

 

 

 

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password