ANCORA PISTOLE BERETTA PER l’US ARMY

Fleet_Antiterrorism_Security_Team_FAST_Company_3rd_Platoon_fire_their_9mm_pistols_at_targets_during_a_live_fire_small-arms_familiarization_exercise

TMNews – Nuovo contratto per Beretta Usa con l’ esercito americano, per una fornitura fino a un massimo di 100mila pistole M9. Lo ha annunciato  la società di Gardone Val Trompia  (Brescia), sottolineando che un primo ordine di oltre 4.600 pistole calibro 9 millimetri “è già stato contestualmente assegnato alla società. A oggi sono oltre 600mila le pistole Beretta M9 consegnate alle forze armate statunitensi dal 1985”. “Questo ordinativo – sottolinea il presidente di Beretta Holding, Ugo Gussalli Beretta – è un’ ulteriore conferma dell’ interesse e del supporto delle forze armate americane per la M9. La Beretta M9 rimane l’ arma da fianco di riferimento dell’ esercito americano e le nostre pistole supporteranno le truppe americane sul campo per i prossimi anni”. Insieme a Benelli, Sako e Steiner, Beretta fa parte della Beretta Defense Technologies  (Bdt), un’ alleanza di quattro aziende che fornisce prodotti e servizi “a sostegno del personale militare in tutto il mondo”. La ‘ Fabbrica d’ armi P. Beretta’ è stata fondata nel 1526 a Gardone Val Trompia e dal 1995 è parte di Beretta Holding. Beretta “è la più antica dinastia industriale nel mondo”, con 15 generazioni di continua proprietà familiare. Lo scorso anno Beretta Holding ha chiuso il bilancio con 482 milioni di euro di ricavi, in crescita del 7 per cento al top di sempre, con una quota di export e produzione estera pari al 90% del totale, con gli Stati Uniti di gran lunga primo mercato

Foto unità antiterrorismo della Us Navy si addestra all’impiego della Beretta M 9 (Us Navy)

Login

Benvenuto! Accedi al tuo account

Ricordami Hai perso la password?

Lost Password